Tra Lorenzo Lotto e Giacomo Leopardi. A Recanati

0
806

Villa Colloredo Mels, Recanati ‒ fino all’8 aprile 2018. Un salto nel passato, avvolti nel caldo abbraccio di due dei più grandi artisti che possiamo ricordare: Lorenzo Lotto e Giacomo Leopardi.

Le strade di Recanati hanno un che di mistico: percorrendole si ha come l’impressione di scorgere le immagini descritte da Giacomo Leopardi. Una magia che si trasforma in un vortice di emozioni percorrendo le sale della storica Villa Colloredo Mels, dove Sgarbi, grazie alla mostra Lorenzo Lotto dialoga con Giacomo Leopardi, è riuscito a ricreare un’atmosfera fantastica, ponendo a confronto queste due grandi personalità del passato.
All’interno della Villa, infatti, si possono ammirare gli scritti di Leopardi esposti assieme alle opere di Lorenzo Lotto, e si ha l’impressione di percepirne, del primo, la voce e le forti emozioni che hanno mosso la sua penna, mentre, del secondo, si rimane rapiti dai dipinti: dal muto frastuono di battaglie dove i titani hanno la peggio alla Vergine rivolta verso lo spettatore, sorpresa dall’annunciazione della sua dolce attesa. Se al grande poeta marchigiano va riconosciuta la capacità di dar vita a immagini attraverso le proprie parole, i dipinti del maestro veneziano sono esperienze dalle quali si viene travolti.
Sgarbi è riuscito ancora una volta a portare lo spettatore in un’altra dimensione, dove il tempo si ferma e si è piacevolmente in compagnia di due grandi artisti del passato.

Emanuele Gurini

Evento correlato
Nome eventoLorenzo Lotto dialoga con Giacomo Leopardi
Vernissage20/12/2017 ore 18
Duratadal 20/12/2017 al 03/06/2018
CuratoreVittorio Sgarbi
Generearte antica
Spazio espositivoMUSEO CIVICO VILLA COLLOREDO MELS
IndirizzoVia Gregorio XII - Recanati - Marche
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Emanuele Gurini
Emanuele Gurini (Loreto, 1989) è critico d’arte e curatore indipendente. Si occupa prevalentemente di arte e teoria dell’arte e del rapporto che intercorre tra le arti visive e le nuove tecnologie. Tra i suoi interessi, la poesia verbo-visiva e gli scambi tra immagine e parola nella cultura italiana del secondo Novecento.