Nasce Radio Zero a Palazzo delle Esposizioni di Roma: live podcast di libri e musica

Nuovo format nato da un accordo tra Palaexpo e Treccani: presentazioni di novità editoriali associate a selezioni musicali, scelte dai partecipanti alla discussione in veste di conduttori radiofonici e da un dj.

Courtesy Azienda Speciale Palaexpo Roma
Courtesy Azienda Speciale Palaexpo Roma

Discutere di libri, musica e idee, durante una trasmissione radiofonica live podcast che coniuga intrattenimento e riflessione. È quello che succederà al “Piano Zero” – l’area gratuita di Palazzo delle Esposizioni di Roma che comprende libreria, dipartimento educazione e caffetteria con giardino, oltre a un fitto programma di presentazione di libri, tavole rotonde, concerti, dj set e laboratori – quando, a partire dal 17 gennaio, si terrà Radio Zero. Ogni due settimane di venerdì, una serie di incontri tematici e musicali si svolgerà in questo spazio incastonato tra il Caffè delle Esposizioni e il Bookstore, nell’ottica di contaminazione tra discipline diverse: “L’Azienda Speciale Palaexpo tiene a valorizzare il piano zero di Palazzo delle Esposizioni come spazio accessibile e gratuito e aperto a proposte di vario genere”, chiarisce ad Artribune Cesare Pietroiusti, presidente Azienda Speciale Palaexpo. “È quindi favorevole all’utilizzo di diversi linguaggi di comunicazione, indipendentemente dal loro livello di sofisticatezza tecnologica, e alla loro contaminazione con le attività artistiche e le pratiche discorsive”. Prodotto e promosso dall’Associazione culturale Patr’Act – patrimonio attivo, a cura di Andrea Carlino con la collaborazione della scrittrice e giornalista Chiara Valerio, Radio Zero è un format che nasce nell’ambito dell’accordo di collaborazione siglato dall’Istituto dell’Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani nel 1925 e dall’Azienda Palaexpo.

COME A TEATRO

Attraverso questo accordo, PalaExpo e Treccani si impegnano insieme a offrire spazi e competenze per riaffermare in modo consono alla contemporaneità il loro ruolo di punto di riferimento nel mondo della cultura italiana, con l’obiettivo di avvicinare non solo un pubblico da sempre consolidato, ma anche quello dei più giovani, attraverso progetti condivisi”, ci spiega Massimo Bray, direttore generale Treccani. “Abbiamo proposto al Palazzo delle Esposizioni due delle nostre nuove attività: Treccani Arte, con il suo obiettivo di promuovere una diffusione universale della conoscenza in ambito artistico, e Treccani Libri, un nuovo progetto editoriale che per la prima volta ha portato l’Istituto nelle librerie. È da questi ultimi che nasce l’idea di Radio Zero”. Il primo incontro, dal titolo Verba volant, vedrà proprio la partecipazione dell’ex ministro dei Beni Culturali che presenterà due libri della neonata casa editrice; seguiranno il 31 gennaio Come a teatro di Michela Murgia; il 14 febbraio Psycofashion di Clara Tosi Pamphili; e il 28 febbraio Gramsci forever! di Massimo D’Alema: conduttori diversi su un tema ogni sera differente, affrontato attraverso la presentazione di uno o più libri, letture, discussioni, e selezioni musicali. “RadioZero è un’azione culturale che coniuga – in una sorta di live podcast – presentazioni di novità editoriali alla musica, come accade nelle trasmissioni radiofoniche”, conclude Andrea Carlino, presidente associazione Patr’Act.

Courtesy Azienda Speciale Palaexpo Roma
Courtesy Azienda Speciale Palaexpo Roma

COME FUNZIONERÀ

Si riprende la vecchia formula della presentazione e discussione di libri, spesso ingessate, stantie, talvolta noiose e inutilmente cerimoniali, associandole a selezioni musicali, scelte ad hoc dai partecipanti alla discussione e da un dj. L’idea di fondo è che i libri, la cultura scritta, la letteratura, il pensiero – anche quello più complesso, possono e anzi devono vivere e circolare in una fruizione che può, anzi deve, essere gioiosa e leggera. Perché la cultura è una cosa seria, ma anche semplicemente bella e divertente. Vogliamo così proporre uno spazio, al Piano Zero del Palazzo delle Esposizioni, dove vecchie e giovani generazioni possano incontrarsi per discutere di questioni raffinate, dotte e importanti, divertendosi, in un periodo di crisi di rappresentanza, di crisi dell’editoria e di drammatica crisi etica”. Il podcast di ciascuna puntata di Radio Zero sarà pubblicato sui siti e le pagine social dei partner del programma.

-Claudia Giraud

https://www.artribune.com/mostre-evento-arte/radio-zero/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).