Sky Arte HD lancia #Fotopoesia. Iniziativa social per la Giornata Mondiale della Poesia

21 marzo, primo giorno di primavera. In alcune parti del mondo è addirittura il primo giorno di un nuovo anno, visto che nei Paesi iraniani e di cultura persiana oggi si festeggia il Nawruz. All’equinozio, insomma, sin dall’antichità l’uomo ha associato riti per celebrare la rinascita, anche in senso spirituale. L’UNESCO ha fatto propria questa […]

21 marzo, primo giorno di primavera. In alcune parti del mondo è addirittura il primo giorno di un nuovo anno, visto che nei Paesi iraniani e di cultura persiana oggi si festeggia il Nawruz. All’equinozio, insomma, sin dall’antichità l’uomo ha associato riti per celebrare la rinascita, anche in senso spirituale. L’UNESCO ha fatto propria questa tradizione, istituendo la Giornata Mondiale della Poesia. Come ha scritto la Direttrice Generale Irina Bokova, lo scorso anno, la poesia “è un canto di libertà, per affermare la nostra identità attraverso la creazione”. Dando forma ai nostri sogni, parole e versi ci trasmettono “la forza e la volontà di mobilitarci per loro”.
Sky Arte HD, nella sua ricerca di forme della divulgazione culturale al passo coi tempi, per questa giornata ha lanciato anche un’iniziativa online. Attraverso i social network del canale, gli amanti di questa forma letteraria sono invitati a reinterpretare i loro versi preferiti. E farne una #Fotopoesia: un video, un disegno o un’immagine fotografica, da condividere con la community di Sky Arte HD.
Per il piccolo schermo – e ancora online – il canale ha realizzato inoltre una produzione originale di 15 cortometraggi, che sono altrettanti omaggi alla poesia classica e moderna. Da Saffo a Charles Baudelaire, dal Cantico dei cantici a Giovanni Pascoli, nel corso di questa giornata le “fotopoesie” verranno trasmesse in onda, pubblicate sul sito internet di Sky Arte HD e condivise su Facebook, Twitter e Instagram.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • Tanagra

    se vanno bene gli omaggi a Saffo e a Catullo( anche se per Saffo va meglio il video dell’audio) con Archiloco non ci siamo proprio…..Se si può accettare il riferimento alla sofferenza attraverso l’immagine truculenta del taglio non si evidenzia l’esortazione alla RESISTENZA che è il CUORE del componimento.