Dario Franceschini: insegneremo i testi dei cantautori nelle scuole. Quali di questi 15 mettereste nei libri di testo? Votate il nuovo sondaggio di Artribune

Il ministro Franceschini dice – da casa Dalla, a Bologna – che bisogna studiare i cantautori a scuola? Artribune risponde. Anzi, rispondete voi con il nostro nuovo sondaggio… Con l’ingresso del Presidente Mattarella si chiude infatti “la consultazione” sulla funzione ideale del Quirinale, che ha visto il 27% dei votanti scegliere la soluzione più tradizionale: […]

Dario Franceschini
Dario Franceschini

Il ministro Franceschini dice – da casa Dalla, a Bologna – che bisogna studiare i cantautori a scuola? Artribune risponde. Anzi, rispondete voi con il nostro nuovo sondaggio… Con l’ingresso del Presidente Mattarella si chiude infatti “la consultazione” sulla funzione ideale del Quirinale, che ha visto il 27% dei votanti scegliere la soluzione più tradizionale: lasciare il palazzo al suo attuale inquilino. Il 23% invece sarebbe per farne un Museo dedicato alla storia del Quirinale e il 16% un Museo degli Italiani sulla Storia d’Italia. A conti fatti, il Capo dello Stato dimostra di essere più avanti del nostro lettore: dal momento che ha avviato una strutturata politica di progressive aperture…
Da oggi vi chiediamo dunque di rispondere al quesito (o alla sfida?) posto da Franceschini. Se tornaste indietro nel tempo chi vi piacerebbe trovare sul sussidiario? Abbiamo scelto quindici nomi per voi: dalla premiata coppia Battisti/Mogol a Renato Zero, da Gino Paoli a Ivano Fossati, fino a Enzo Jannacci, Francesco Guccini e Paolo Conte. Non mancano naturalmente Lucio Dalla, Fabrizio De André, Adriano Celentano, Franco Battiato, Francesco De Gregori e Giorgio Gaber, mentre tra le signore della musica spicca Mia Martini. Fateci sapere la vostra…

  • Risate

    Frank Zappa, Bob Dylan, Tom Waits, Woody Guthrie,
    L’antologia della Folk Music di Harry Smith
    E i testi delle canzoni suonate da Chuck Berry e
    Jerry Lee Lewis
    “can’t explain” dei Who
    I testi di Calvert per gli Hawkwind
    I testi di Moorcock per i Blue Oyster Cult
    I testi degli Area e Demetrio Stratos
    E qualcosa dei Sex Pistols
    Infine direi anche “mi piacciono le sbarbine”
    degli Skiantos nonché “so mato per la mona”
    cantata da Elio e le Storie tese con Oliver Skardy.

  • Gabriele

    Paolo Conte tutta la vita. Ma dal vostro sondaggio avete lasciato fuori Sandro Orrù aka Dj Gruff ;)

  • Fabrizio de André
    Domenico Modugno
    Mogol
    Ivano Fossati
    Pierangelo Bertoli
    Luigi Tenco
    Lucio Dalla
    Francesco Guccini
    Enzo Jannacci
    Roberto Murolo

  • Oltre a Paolo Conte, ovviamente, indicato da Gabriele.

  • Alberto

    Non sono poeti, é la nostra emotività tra musica e parole che li ha resi indimenticabili, anzi, ha reso indimenticabile la colonna sonora dei nostri anni. Quindi ognuno di noi ha i suoi, senza una possibile classifica dell’assoluto. Se chiedessimo ai quindicenni, ventenni, trentenni….non capirebbero la domanda…É argomento per “baby boomers”, quali siamo. Se il ministro avesse vent’anni non gli sarebbe mai venuto in mente di proporli a scuola, avrebbe proposto autori ascoltati oggi dai nostri figli, anzi, dai figli di tutto il mondo, e non solo italiani visto il consumo musicale oggi. Ma tant’è, ognuno trasmette il modello che ha conosciuto, ed è comprensibile. Io aggiungerei Le Orme , il Banco del Mutuo Soccorso e un po’ di Claudio Rocchi .
    Da ultimo: i poeti (Alda Merini, etc etc) sono un’altra cosa…

  • Sofia

    Fabrizio De Andrè di sicuro con tutta la sua Antologia di Spoon River, Via del Campo, Fiume Sand Creek e tante altre…
    Lucio Dalla per il suo nuovo paroliere, Piazza Grande, Henna, Canzone, ma soprattutto Anna e Marco, Futura e Gli anni che non aspettano.
    Aggiungerei sicuramente anche Battisti, Mogol e De Gregori.

  • AA

    I 2 più poeti di tutti, ossia Vasco e Ligabue, li lasciamo fuori ? :
    Siete una comica.
    Tragicomica.

  • Emme

    Nel vostro sondaggio su 16 nomi vedo solo una donna: Mia Martini. Andiamo avanti così, facciamoci del male!

    • AA

      Bè potevi aggiungerlo tu almeno un nome, io l’avevo già fatto prima che il tuo post comparisse (strano funzionamento quello dei post su qst.sito: i commenti inseriti come “ospite” vengono pubblicati subito e quelli “certificati” dopo?..mah..).
      Allora lo metto io per te: Mariella Nava (purtroppo non la conosco abbastanza a dire il vero, solito problema di chi “non buca abbastanza lo schermo”, come dicono quelli che contano…, ma mi sembra di ricordare che abbia firmato testi davvero belli).

      Naturmente anche ad Amanda Lear gli studenti dovrebbero dare un’occhiata… :)

  • AA

    torno per aggiungere un paio di nomi di animi poetici certi, visto che mi siete sembrati un pò troppo tirchi: Jovanotti e Dolcenera
    (naturalmente concordo con Risate sulla necessità di includere anche Freak Antoni :)

  • AA

    ci sarebbe anche un certo Baglioni, che caruccio/belloccio o meno che sia o che sia stato – la cosa non è di mio interesse – credo proprio nasconda qualche cordicella da poeta nelle corde dell’anima…

  • Monica Gio

    Evviva l’ignoranza!!!!!!