Mazzette “artistiche” a Pavia? Ci sarebbe anche un progetto d’illuminazione creativa del Ponte dell’Impero alla base dell’arresto di un imprenditore

Dalle indagini finora effettuate, che tuttavia sono ancora in corso e potranno avere ulteriori sviluppi, in qualità di presidente di Asm Lavori di Pavia, tramite varie carte di credito aziendali, l’arrestato avrebbe utilizzato a fini privati circa 50mila euro”. Scene di ordinaria cronaca, da tempo abituali in Italia (ma certamente non solo): corruzioni, malversazioni, peculati, […]

Ponte dell’Impero, a Pavia

Dalle indagini finora effettuate, che tuttavia sono ancora in corso e potranno avere ulteriori sviluppi, in qualità di presidente di Asm Lavori di Pavia, tramite varie carte di credito aziendali, l’arrestato avrebbe utilizzato a fini privati circa 50mila euro”. Scene di ordinaria cronaca, da tempo abituali in Italia (ma certamente non solo): corruzioni, malversazioni, peculati, che mille tangentopoli non riusciranno mai a debellare. E allora perché ne parliamo su Artribune (citando quanto riportato dalle pagine milanesi de La Repubblica)? Perchè nel caso in questione fra le vicende che pare i Carabinieri addebiterebbero a Luca Maria Filippi, ex manager della società partecipata, ci sarebbe un episodio strettamente legato all’arte.
Secondo le indagini, Filippi, in qualità di presidente di Asm Lavori di Pavia, scrive il quotidiano, “‘concordava con gli imprenditori la corresponsione, a suo favore, di una percentuale del 10 per cento sul totale dell’opera pubblica affidata’. È questo il caso – spiegano i carabinieri – del progetto artistico d’illuminazione realizzato sul Ponte dell’Impero”. Di quale progetto si tratta? I Carabinieri pare che non l’abbiano specificato, e anche i media che si sono occupati della vicenda – diversi, oltre a La Repubblica da noi citata – non azzardano ipotesi: saranno semmai le indagini ad andare più a fondo. A puro titolo di curiosità: chiunque cerchi su Google notizie di progetti di illuminazione artistica sul Ponte dell’Impero di Pavia troverebbe come primi risultati Ponticino, l’opera di Marco Lodola di cui anche noi ci occupammo con una fotonotizia in occasione dell’inaugurazione, lo scorso anno. Ma questo non vuol dire che sia a quella che fanno riferimento le indagini.