Art Digest: Babbo Natale, portami un Vermeer, grazie. Il drone, nuova frontiera dell’arte a controllo remoto. Greisinger, un museo per veri Hobbit

Chuck Close sceglierebbe La lattaia di Vermeer, Amy Cappellazzo si accontenterebbe dell’Autoritratto di Albrecht Durer. Fra i tanti “giochi” di fine anno, il New York Magazine chiede a 24 VIP l’opera che vorrebbero avere in casa… (nymag.com) Fra gli alberi di Natale più curiosi in ambito culturale entra di diritto quello della Real Academia Española […]

La facciata del Greisinger Museum

Chuck Close sceglierebbe La lattaia di Vermeer, Amy Cappellazzo si accontenterebbe dell’Autoritratto di Albrecht Durer. Fra i tanti “giochi” di fine anno, il New York Magazine chiede a 24 VIP l’opera che vorrebbero avere in casa… (nymag.com)

Fra gli alberi di Natale più curiosi in ambito culturale entra di diritto quello della Real Academia Española (RAE) di Madrid: costruito con un migliaio di copie del dizionario della lingua spagnola appena pubblicato… (prensa.com)

Fino a poco tempo fa sembravano inarrivabili oggetti fantascientifici. Ora i droni sono a portata di tutti, e stanno svelando – al di là delle implicazioni militaristiche – un insospettabile potenziale artistico… (theguardian.com)

La facciata si presenta già con delle porte d’ingresso in perfetto stile Hobbit hole: nella piccola città svizzera di Jenins c’è il Museo Greisinger, il primo al mondo interamente dedicato a JRR Tolkien… (nytimes.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.