Bergamo Arte Fiera soffia sulle prime dieci candeline. Al via la stagione invernale delle fiere d’arte, col consueto mix orobico di moderno e contemporaneo

È la prima fiera del nuovo anno. Anticipando di un paio di settimane l’atteso appuntamento bolognese, Bergamo Arte Fiera presenta tra il 10 e il 13 gennaio 2014 la sua decima edizione. 6.500 metri quadrati, all’interno del polo fieristico cittadino,  per accogliere un centinaio di gallerie d’arte moderna e contemporanea. Allestimento fluido, senza separazione tra sezioni […]

Bergamo Arte Fiera

È la prima fiera del nuovo anno. Anticipando di un paio di settimane l’atteso appuntamento bolognese, Bergamo Arte Fiera presenta tra il 10 e il 13 gennaio 2014 la sua decima edizione. 6.500 metri quadrati, all’interno del polo fieristico cittadino,  per accogliere un centinaio di gallerie d’arte moderna e contemporanea. Allestimento fluido, senza separazione tra sezioni storiche, con le opere del Novecento che incontrano quelle della produzione attuale, tra nomi storicizzati e talenti emergenti. Espositori tutti italiani, per la maggior parte provenienti dal nord e dal centro-nord, tra cui i più noti Bonelli, Tornabuoni, Poleschi, Fioretti.
Una fiera ancora di respiro locale, ma che in questo primo decennio ha lavorato per crescere, in fatto di numeri e di qualità, introducendo anche una serie di attività collaterali: mostre monografiche (quest’anno dei focus su Gabriele BasilicoUmberto Carrara, Margherita Leoni, Mariella Bettineschi), concorsi, eventi rivolti al pubblico e ai collezionisti.
Tanti i linguaggi, diversi gli stili e i target, per un appuntamento col mercato che tiene, nonostante la crisi, ma che resta ancora all’interno di un perimetro dato: non un taglio internazionale e di ricerca à la page, ma nemmeno unicamente commerciale. Da seguire, anche quest’anno.

www.bergamoartefiera.com

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • Artevidens

    Il Fioretti lo conosco ma gli altri tre no. Chi sono?