Pino e i suoi compagni di strada. Da Franco Angeli a Jannis Kounellis, a Mario Schifano, al Museo Pascali in mostra la Roma anni ’60: qui le immagini dell’opening

Sulla Puglia si è abbattuto il diluvio universale, ieri, che però non è riuscito ad ostacolare la folla che si è riversata sul Museo Pino Pascali. L’occasione era ghiotta, un focus sui Compagni di strada – questo il titolo della mostra – del titolare dell’istituzione di Polignano a Mare: Pino Pascali, dunque, al fianco di […]

Sulla Puglia si è abbattuto il diluvio universale, ieri, che però non è riuscito ad ostacolare la folla che si è riversata sul Museo Pino Pascali. L’occasione era ghiotta, un focus sui Compagni di strada – questo il titolo della mostra – del titolare dell’istituzione di Polignano a Mare: Pino Pascali, dunque, al fianco di Franco Angeli, Mario Ceroli, Tano Festa, Giosetta Fioroni, Jannis  Kounellis, Sergio Lombardo, Renato Mambor, Mario Schifano, Cesare Tacchi.
Offrire un quadro delle reciproche influenze tra i protagonisti delle vicende artistiche di quel periodo, dei temi che affrontarono e dei modelli cui si ispirarono, dell’eredità che hanno lasciato alle generazioni successive”: questo l’obbiettivo del progetto curato da Lia De Venere, visibile fino al 26 gennaio 2014. Noi intanto ve ne offriamo un’anteprima nell’ampia fotogallery…

www.museopinopascali.it

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • Non ho ricevuto l’invito e neppure il catalogo. Noni sembra corretto.

    • gianni

      pessima mostra, non preoccuparti, era meglio non essereci.