Lo Strillone: meno Soprintendenze più enti locali, il diktat di Flavio Tosi su Libero. E poi restauri per il Perseo del Cellini, lezione a Brera sui fratelli Bellini, il femminicidio nella storia dell’arte…

Troppi poteri alle Soprintendenze, troppo pochi agli enti locali. Dopo quelle lanciate da Roberto Maroni arrivano nuove bordate al decreto “Valore Cultura” voluto da Massimo Bray: questa volta è il sindaco di Verona Flavio Tosi, su Libero, a chiedere che la Regione Veneto ricorra in sede di Corte Costituzionale. Il Perseo di Benvenuto Cellini non […]

Quotidiani
Quotidiani

Troppi poteri alle Soprintendenze, troppo pochi agli enti locali. Dopo quelle lanciate da Roberto Maroni arrivano nuove bordate al decreto “Valore Cultura” voluto da Massimo Bray: questa volta è il sindaco di Verona Flavio Tosi, su Libero, a chiedere che la Regione Veneto ricorra in sede di Corte Costituzionale.

Il Perseo di Benvenuto Cellini non sta granché bene: dieci anni dopo l’ultimo restauro La Stampa annuncia nuovi interventi di recupero. Quotidiano Nazionale invita a Brera, questo pomeriggio, per una lezione d’arte a porte aperte dedicata ai fratelli Bellini; Avvenire consiglia la lettura di La morte ci fa belle, saggio che Francesca Serra dedica all’immaginario delle tante “spose cadavere” disseminate nella Storia dell’Arte.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.