Parte al Macro Testaccio di Roma l’ottava edizione di Sguardi Sonori. Una mostra e un evento multimediale, in ricordo di Vettor Pisani. E poi la presentazione della Laptop Orchestra, per giovani musicisti electro

Moriva nell’agosto di due anni fa, Vettor Pisani, scegliendo la morte a 77 anni, dopo una vita consacrata all’arte e alla ricerca. Nel suo studio di Testaccio si impiccava, con un paio di lacci da scarpe, lasciando un vuoto enorme e un profondissimo sgomento. Oggi, il  festival Sguardi Sonori 2013, rende omaggio a questa complessa […]

Vettor Pisani, Gemelle Clonate, 1990

Moriva nell’agosto di due anni fa, Vettor Pisani, scegliendo la morte a 77 anni, dopo una vita consacrata all’arte e alla ricerca. Nel suo studio di Testaccio si impiccava, con un paio di lacci da scarpe, lasciando un vuoto enorme e un profondissimo sgomento. Oggi, il  festival Sguardi Sonori 2013, rende omaggio a questa complessa figura, artista colto, tormentato, con una sua cifra personalissima: inaugura il 26 settembre presso lo spazio Factory del Macro Pelanda di Roma la mostra “From Vettor to Infinite Spaces”, seguita la sera del 29 settembre  dall’evento “Concerto Rosacroce per Vettor Pisani”, al Teatro Vascello.
Mix di performance, installazioni, videoarte, pittura e musica elettronica, in linea con la vocazione contemporanea e multimediale del festival, per un progetto che coinvolge artisti e amici di Vettor Pisani, ma soprattutto lei, la compagna di una vita, Mimma Pisani, tra l’altro co-autrice e regista di alcuni film proiettati nel corso della manifestazione (“L’Angelo dell’Occidente” e “Orazione”).
Ad arricchire questa ottava edizione di Sguardi Sonori anche  il lancio della Roma Laptop Orchestra, con un workshop finalizzato al reclutamento di musicisti under 35 per la formazione di un’orchestra stabile, immaginata come “la Santa Cecilia del terzo millennio” e specializzata nella musica elettronica: il progetto, voluto dall’Associazione FaticArt  e da Roma Capitale, punta a preparare giovani musicisti e sound artist, esperti nella produzione ed esecuzione con laptop, da coinvolgere nella realizzazione di concerti, performance, installazioni o opere di video arte. Inziativa intelligente, che punta i riflettori su un settore – quello della sperimentazione sonora digitale – ancora di nicchia ma sempre più centrale per la scena creativa, dal teatro alla musica, dalla danza al live media, fino alle arti visive.

– Helga Marsala

www.faticart.org
www.facebook.com/SGUARDISONORI

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.