Un pezzo di Germania, a Roma. Oltre tremila persone alla Festa dell’Estate dell’Accademia Tedesca a Villa Massimo, ecco le foto della serata…

C’erano oltre tremila persone, forse incoraggiate dalle prime serate veramente afose dell’estate agli inizi. Con il direttore Joachim Blüher a fare gli onori di casa, e con tanti ospiti illustri, dall’attore e doppiatore Christian Brückner – che ha letto brani dalle “elegie romane” di Goethe – agli artisti Clemens von Wedemeyer, David Schnell, Birke J.Bertelsmeier. […]

C’erano oltre tremila persone, forse incoraggiate dalle prime serate veramente afose dell’estate agli inizi. Con il direttore Joachim Blüher a fare gli onori di casa, e con tanti ospiti illustri, dall’attore e doppiatore Christian Brückner – che ha letto brani dalle “elegie romane” di Goethe – agli artisti Clemens von Wedemeyer, David Schnell, Birke J.Bertelsmeier. Tutti arrivati a Roma per la tradizionale Festa dell’Estate dell’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo, che mercoledì 19 giugno ha visto i borsisti 2013 presentare nei loro atelier i loro ultimi lavori attraverso mostre, concerti, letture, proiezioni di film e di video. In tarda serata, il parco di Villa Massimo si è poi acceso con il DJ-set del DJ Wankelmut, uno dei protagonisti assoluti della scena musicale berlinese:da vedere, con la cronaca della serata per immagini, nell’ampia fotogallery…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.