Lo Strillone: Leonardo Di Caprio in visita alla Fondazione Guggenheim, la Biennale dei vip su Quotidiano Nazionale. E poi il top dei padiglioni stranieri secondo Luca Beatrice, pace fatta sulla questione dell’Archivio Vasari, a Pisa si discute di vetrate e cattedrali…

L’Arte sarà anche Povera, ma ciò che ci sta attorno tutt’altro! Si dà al gossip Pierluigi Panza, inviato dal Corriere della Sera alla festa biennalesca che monsieur Pinault ha dato a Punta della Dogana. A caccia di vip pure Quotidiano Nazionale, che intercetta Carolina di Monaco e Leonardo Di Caprio alla Fondazione Guggenheim. Se Gus […]

Quotidiani
Quotidiani

L’Arte sarà anche Povera, ma ciò che ci sta attorno tutt’altro! Si dà al gossip Pierluigi Panza, inviato dal Corriere della Sera alla festa biennalesca che monsieur Pinault ha dato a Punta della Dogana. A caccia di vip pure Quotidiano Nazionale, che intercetta Carolina di Monaco e Leonardo Di Caprio alla Fondazione Guggenheim.

Se Gus Van Sant ha imitato l’Hitchcock di Psycho ci sta che Celant si rifaccia a Szeemann: paragoni forti per Luca Beatrice su Il Giornale; nelle sue cronache da Venezia anche consigli sui padiglioni stranieri: ok Cile, Argentina e Turchia. La Repubblica ricorda l’appuntamento odierno con la presentazione del secondo volume dell’Enciclopedia delle arti contemporanee di Achille Bonito Oliva.

Tregua tra istituzioni ed eredi dell’Archivio Vasari, La Stampa annuncia l’imminente mostra dedicata all’artista; Libero a Pisa per il convegno internazionale che mette attorno al tavolo i responsabili delle più antiche e preziose cattedrali d’Europa: come si conservano le vetrate storiche? Una breve su Avvenire per gli innovativi progetti didattici del Museo Diocesano di Monreale.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.