Fuori porta, da Bibo’s Place. Ecco chiccera a Todi per l’esordio del nuovo spazio di Andrea Bizzarro e Matteo Boetti: protagoniste Carla Accardi e Rebecca Ward

La classica passeggiata fuori porta, specie per l’artworld romano: verso una meta classica, come può essere Todi, al centro dell’Umbria. Ma in questo caso ad attirare i convenuti non sono le chiese romaniche, o le Cisterne Romane, né le gradevoli campagne: si inaugura una nuova galleria d’arte, ambiziosa nelle premesse e concreta, almeno nei primi […]

La classica passeggiata fuori porta, specie per l’artworld romano: verso una meta classica, come può essere Todi, al centro dell’Umbria. Ma in questo caso ad attirare i convenuti non sono le chiese romaniche, o le Cisterne Romane, né le gradevoli campagne: si inaugura una nuova galleria d’arte, ambiziosa nelle premesse e concreta, almeno nei primi risultati. Si chiama Bibo’s Place, un gioco di parole che richiama i due animatori, Andrea Bizzarro e Matteo Boetti: già, il figlio del grande Alighiero, che proprio a Todi aveva stabilito il suo buen retiro, e proprio a Todi è sepolto dopo la prematura scomparsa. La galleria si inaugura con la mostra Women’s genius, one step beyond: Carla Accardi e Rebecca Ward, due donne, generazioni diverse, un filo conduttore spirituale prima che qualitativo. Ecco la fotogallery, per vedere anche chiccera…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • Arnaldo Romani Brizzi

    Viva Matteo, e un grande, feroce in bocca al lupo! Hai il coraggio di un vero leone e la passione dell’uomo buono.

    Arnaldo

    • Mister x

      Si facciamogli i complimenti e auguri gli serviranno anche quando ripartirà la prossima volta che sarebbe la quinta!
      Così semplice fare cose del genere tanta vanità, e zero lavoro.

  • sebastian

    Sono andato con dei mie amici alla mostra interessati a vedere il lavoro di Rebecca, volevamo capire la qualita e interessati a prenderci un opera, per fare un investimento. Le opere in mostra deprimenti, refusi, di ciò che si è già visto tante di tante volte, quello che però mi ha colpito è lo spettacolo che un uomo faceva alla mostra. Balla e si atteggiava come una ragazza che deve a tutti costi mostrare le sue forme, mi sono detto in quel momento ma perche non lo buttano fuori?, da fastidio, è di cattivo gusto e manca rispetto alle opere!, be poi mi hanno fatto sapere che quell’uomo vanitoso con la pacia era il gallerista.
    Io e la mia compagnia abbiamo deciso di andarcene, delusi e disturbati.