Arte e moda, ancora un’intersezione. Questa volta è svizzero – romagnola la connection che lascia contaminare diverse forme della creatività. Al Museo Carlo Zauli di Faenza

Vi piacciono le Freitag, le borse e gli accessori realizzati in svizzera con i teloni dei camion, ma non sapete dove comprarne una? A Milano c’è 10 Corso Como, a Venezia Lori, a Los Angeles il MoCa, a Parigi il Centre Pompidou, a Faenza il Museo Carlo Zauli, che diventa per l’occasione temporary show del noto brand zurighese. […]

Una delle borse Freitag Reference

Vi piacciono le Freitag, le borse e gli accessori realizzati in svizzera con i teloni dei camion, ma non sapete dove comprarne una? A Milano c’è 10 Corso Como, a Venezia Lori, a Los Angeles il MoCa, a Parigi il Centre Pompidou, a Faenza il Museo Carlo Zauli, che diventa per l’occasione temporary show del noto brand zurighese. Lo scenario della collaborazione con il Museo dedicato all’artista che con la ceramica faceva scultura, è la Giornata del Contemporaneo indetta da AMACI.
L’inaugurazione pertanto sarà, neanche a dirlo, il 6 ottobre. Saranno oltre trecento le borse “riciclate” in vendita, e più di 100 gli accessori che accompagneranno il corner dedicato alle borse Reference. E se non vi basta, potete tornare ogni sabato dalle 18,30 alle 20,30 – ma solo per tre mesi – per rivederle e scegliere la preferita, nella attuale sala dei Vasi Sconvolti di Carlo Zauli. Mentre il museo si animerà di aperitivi, performance musicali e dj set…

– Santa Nastro

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.