Quando la notte è verde. A Rovereto una due giorni tutta dedicata all’acqua e all’eco-sostenibilità. Tra flotte di barchette di carta, liberate lungo i vicoli del centro…

Collettiva, partecipata, relazionale. L’azione ideata per il tessuto urbano di Rovereto da Filippo Andreatta (OHT), nasce da un processo che gioca con l’idea di pluralità, a partire dalla moltiplicazione di una unità. Si chiama Flottiglia ed è un’ode alla fragilità, all’effimero e al senso di condivisione: a realizzare una poetica flotta di barchette di carta […]

La Flottiglia di Filippo Andreatta - courtesy Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto

Collettiva, partecipata, relazionale. L’azione ideata per il tessuto urbano di Rovereto da Filippo Andreatta (OHT), nasce da un processo che gioca con l’idea di pluralità, a partire dalla moltiplicazione di una unità. Si chiama Flottiglia ed è un’ode alla fragilità, all’effimero e al senso di condivisione: a realizzare una poetica flotta di barchette di carta riciclata sarà una moltitudine persone, soggetto creativo multiplo che prende il posto dell’artista singolo, integratosi con lo spazio sociale. L’esperienza creativa diventa così luogo d’incontro e di relazione tra tutti i partecipanti: costruite in una laboratorio en plein air, all’interno del Giardino delle Sculture del Mart, le piccole imbarcazioni saranno poi installate in alcuni vicoli del centro, relazionandosi con il paesaggio urbano e tramutandolo in un’unica opera d’arte a cielo aperto.
È questo solo uno dei moltissimi progetti che animeranno la città trentina, nella notte tra l’1 e il 2 giugno. Evento speciale, riproposto per il secondo anno di fila, La Notte Verde di Rovereto è stavolta definita da un unico leitmotiv: è l’acqua il tema di questa maratona notturna, tutta dedicata alla sostenibilità ambientale, alle energie rinnovabili e al green life-style. Performance, talk, visite guidate, itinerari verdi, laboratori, progetti di street art e arte pubblica: la più lunga notte roveretana, in questo ultimo scorcio di primavera, ha il colore dei boschi e il rumore di correnti liquide…

– Helga Marsala

Il programma della Notte Verde di Rovereto 2012

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.