Lo Strillone: il nuovo polo Italcementi firmato Meier sul Corriere della Sera. E poi Settimana della Cultura, Urs Fischer a Palazzo Grassi, Mimmo Rotella sulle BR…

La Resurrezionedi Pericle Fazzini torna all’antico splendore: alleluia di Avvenire per il restauro dell’opera che impreziosisce l’aula Paolo VI; qualcuno dica ad Europa che MiArt non chiude domani, ma domenica! Libero segnala in una breve la Settimana della Cultura, con 450 siti statali aperti gratuitamente (o quasi) al pubblico. Urs Fischer inaugura a Palazzo Grassi: […]

Quotidiani
Quotidiani

La Resurrezionedi Pericle Fazzini torna all’antico splendore: alleluia di Avvenire per il restauro dell’opera che impreziosisce l’aula Paolo VI; qualcuno dica ad Europa che MiArt non chiude domani, ma domenica! Libero segnala in una breve la Settimana della Cultura, con 450 siti statali aperti gratuitamente (o quasi) al pubblico. Urs Fischer inaugura a Palazzo Grassi: chiacchierata su La Stampa con Francesco Bonami.

Dopo il Chilometro Rosso si rinnova a Bergamo l’idea che i poli produttivi (e di ricerca) possono anche essere belli. Anteprima sul Corriere della Sera per il nuovo polo Italcementi firmato Meier: l’inaugurazione è fissata per lunedì. T’amo Taormina! Su Il Giornale il peana di Vittorio Sgarbi per una delle perle della Sicilia.

Capitolo settimanali: De Chirico ad Aosta per i consigli di Panorama; Fuksas celebra Peter Rice: su l’Espresso c’è pure tanto Messico, con Celant che racconta Frida e la segnalazione della mostra parigina sul contemporaneo alla tequila. Il Venerdì si concentra sul Salone del Mobile; i lavori di Mimmo Rotella sulle BR conquistano Sette.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.