Tra immagine e scrittura. Sergio Fermariello e la sua astrazione segnica, per i Martedì Critici napoletani. E ancora Napoli su Artribune Television, con la clip dei fratelli Perone

Prosegue la carrellata di ospiti napoletani, per la stagione dei Martedì Critici ambientata eccezionalmente nel capoluogo campano. Sono già quattro gli artisti che, negli spazi del Pan, si sono cimentati con l’ormai celebre talk portato in giro da Alberto Dambruoso e Marco Tonelli: dopo Mimmo Jodice, Betty Bee, Giancarlo Neri e i fratelli Perone, è ora la volta di Sergio Fermariello, classe 1961, artista attivo fin […]

Un'opera di Sergio Fermariello

Prosegue la carrellata di ospiti napoletani, per la stagione dei Martedì Critici ambientata eccezionalmente nel capoluogo campano. Sono già quattro gli artisti che, negli spazi del Pan, si sono cimentati con l’ormai celebre talk portato in giro da Alberto Dambruoso e Marco Tonelli: dopo Mimmo JodiceBetty BeeGiancarlo Neri e i fratelli Perone, è ora la volta di Sergio Fermariello, classe 1961, artista attivo fin dai primi anni Ottanta e impegnato in una ricerca incentrata sul rapporto tra immagine e scrittura.
Il gesto pittorico che “marchia” la superficie con figure archetipiche, sembra perseguire la direzione già tracciata dall’informale segnico di Capogrossi: tracce universali scandiscono lo spazio della tela, suggerendo la traiettoria di un tempo cadenzato, ritmico, a volte circolare, spesso indisciplinato. Tempo della visione e dell’azione. Ma se Capogrossi sviscera la potenza generativa di un codice astratto, infinitamente combinatorio, Fermariello attinge a piene mani dall’immaginario delle pitture rupestri o vascolari: le recupera, giusto per annullarle, sospendendole in un vuoto comunicativo che spegne il senso di ogni informazione. Ne deriva un alfabeto primitivo fatto di catene di strani ideogrammi, figure opache, a metà tra rappresentazione simbolica e segno verbale.
Temi suggestivi, di cui chiacchierare insieme all’artista e ai due critici-anchorman, martedì 13 marzo, come sempre all’ora dell’aperitivo. La registrazione in forma short dell’incontro con i fratelli Perone, arriva pure domani, in mattina, su Artribune Television.

– Helga Marsala

PAN, Palazzo delle Arti Napoli – via dei Mille, 60
13 marzo 2012, ore 18-20
ingresso: libero
contatti: tel. [email protected]; [email protected]

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.