Chiccera all’inaugurazione di Damien Hirst da Lerry Gagosian a Roma? Ci sono oltre 2 minuti di video-blitz per indovinare i nomi

Di tutto e il contrario di tutto. E’ l’unica tappa italiana della costellazione di Damien-Hirst-Openings in giro per il globo. Un solo denominatore comune per le mostre dedicate all’inglese: essere ospitate presso le gallerie di Larry Gagosian. Per l’Italia è naturalmente la volta dello spazio romano la cui fauna-da-inaugurazione così si presentava nella serata di […]


Di tutto e il contrario di tutto. E’ l’unica tappa italiana della costellazione di Damien-Hirst-Openings in giro per il globo. Un solo denominatore comune per le mostre dedicate all’inglese: essere ospitate presso le gallerie di Larry Gagosian.
Per l’Italia è naturalmente la volta dello spazio romano la cui fauna-da-inaugurazione così si presentava nella serata di giovedì 12 gennaio. Tutto e il contrario di tutto come ad ogni inaugurazione da Gagosian che si rispetti, evento non solo banalmente mondano. Dalla art-reporter televisiva al delaer, dal politico al collezionista, dal professore universitario allo studente, dal presenzialista di mestiere al mitico Pizzi, fotografo di Dagospia intento ad allestire uno dei suoi set Cafonal. Pizzi ve lo abbiamo suggerito noi, gli altri nomi indovinateli da soli. L’unica cosa che non dovete fare è non perdere, al minuto 1.25 lo scambio tra i due che si incontrano e si baciano: “ti ricordi di me?“, “come no, a Milano stavi“, “ma che Milano, in Tunisia. Con Giancarlo“…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.
  • Mimmo

    ma chi se ne frega di c’era da gagosian a roma…
    e poi, voi di artribune, vi lamentate che vi smarronano col fatto che siete troppo gossip.

    “mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo affatto?”
    nanni moretti

    http://www.youtube.com/watch?v=pCzVYTuI-9M

  • PETER REI

    Ve lo dico io Chiccera
    Tonelli con il suo iPhone 4 che faceva questo filmatino qui, tutto sorridente.
    Questi sono i mezzi di una testata d’alto rango. Non è una critica ma una constatazione di come Tutto sia il contrario di Tutto.

  • Barbara

    E’ BELLO VEDERE LE FACCE DELLA BORGHESIA ROMANA SFILARE COME DELLE PECORE IN UN GREGGE! WOW CHE NOVITA’!

    • SAVINO MARSEGLIA (artista)

      Già, questa è la borghesia pecoreccia che si trulla nel salotto lussuoso dell’arte acchiappa fessi… che non vuole cambiare di una virgola le radici marce di questa società tardo- capitalistica, adesso, basata solo sul credito e la speculazione finanziaria. Ma il lavoro concreto per tanti poveri disperati d’ov’è. Forse bisognerebbe rivolgere questa drammatica domanda ai Mari e ai Monti del suolo italico…

      • Evidentemente

        E’ esatto, è curioso nell’italia della crisi nera di questi mesi vedere queste scenette…istruttivo…

  • PETER REI

    L’iPhone ha un applicazione che imita il Super8.
    Tra l’altro girare in Super8 ora vi nobiliterebbe.
    Ergo non lo farete giammai.

  • PETER REI

    errata corrige
    un’applicazione

    • Massimiliano Tonelli

      Caro Peter, avere anche l’attenzione, i clic e i commenti di chi così tanto ci disprezza… Cosa possiamo chiedere di più al nostro pubblico? Ci legge anche chi non ci considera di qualità. Tu sei la personificazione del nostro successone!

      ps. il mio è un iPhone 4S!

  • Giggi

    E invece è uno spaccato sociologico utile per capire come è percepita l’arte. Questi acquari servono anche loro….

  • strano non vederci nulla di strano

    a me sembra una normalissima inaugurazione romana…. forse ero in Tunisia. Con Giancarlo?

  • hm

    sembra un po’ un film di verdone, cmq fa cagarissimo non succede nulla . la scena più pietosa forse è quella a 0:44 con cashino ultrapeloso gesticolante che spera ardentemente di essere intervistato senza successo .

  • hm

    alla fine niente è equiparabile a iva zanicchi che caga in rai http://www.youtube.com/watch?v=Piuck0qusOw quando ci si abitua troppo bene poi si diventa insensibili .

  • claudia

    mi piace che i quadri non se li bada nessuno! tutti là a chiacchierare! -_-