L’arte, la città, la riqualificazione. Ecco i temi di Default, residenza culturale-artistica promossa per fine settembre a Lecce dall’Associazione Ramdom

La domanda è: in che modo l’arte, nella nostra epoca di austerity, può interagire con una più ampia politica governativa sulla riqualificazione delle aree industriali dismesse? Questo e molto altro se lo chiederanno a Lecce (21-30 settembre), nel corso di Default, una residenza culturale e artistica di carattere internazionale. Per dieci giorni, venti artisti (10 […]

La domanda è: in che modo l’arte, nella nostra epoca di austerity, può interagire con una più ampia politica governativa sulla riqualificazione delle aree industriali dismesse? Questo e molto altro se lo chiederanno a Lecce (21-30 settembre), nel corso di Default, una residenza culturale e artistica di carattere internazionale. Per dieci giorni, venti artisti (10 internazionali e 10 pugliesi) selezionati tramite bando di concorso dialogheranno con curatori, artisti e produttori culturali, partner transnazionali e il pubblico locale su alcune domande chiave, inerenti proprio a temi come l’arte in rapporto alla città e alla riqualificazione.
Tra i vari ospiti di Default, organizzato dall’Associazione Ramdom di Lecce, figureranno Lewis Biggs (Biennale di Liverpool), Celine Condorelli (artista), Andrea Lissoni (Xing e Hangar Bicocca), Julia Draganovic (No Longer Empty), Alfredo Cramerotti (curatore, AGM e QUAD), Yesomi Umolu (curatore, AGM), Hannah Conroy (curatore, AGM), Andrea Siclodi (Künstlerhaus Büchsenhausen), Ana Hoffner, Paolo Mele (Ramdom), Filipa Ramos (scrittrice e critica d’arte), Pietro Gaglianò (critico d’arte).
Ma non si tratta solo di una masterclass. Al denso programma di lezioni, workshop e dibattiti si affiancheranno talk/aperitivi, feste e mostre ospitate nel centro storico e nei poli culturali locali. I numerosi partner coinvolti nel progetto daranno un importante contributo affiancando Ramdom nell’organizzazione di un ricco programma di eventi collaterali. Occorre però affrettarsi se si vogliono condividere esperienze di lavoro, idee e progetti. Il bando scade questo 17 luglio…

– Claudia Giraud

www.ramdom.net

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).