La mia vita con Hermann Nitsch. A Milano, dalla viva voce di Giuseppe Morra

I contatti di Hermann Nitsch con Napoli risalgono al 1974, quando l’artista protagonista dell’azionismo viennese entra in contatto con Peppe Morra e il suo Studio, ed in seguito compie una “azione” per la quale viene espulso dall’Italia. Nello stesso anno Morra organizza in Germania, a Dusseldorf, una sua monumentale azione durata ininterrottamente per quattro giorni. […]

Giuseppe Morra con Hermann Nitsch (courtesy Maurizio Cimino)

I contatti di Hermann Nitsch con Napoli risalgono al 1974, quando l’artista protagonista dell’azionismo viennese entra in contatto con Peppe Morra e il suo Studio, ed in seguito compie una “azione” per la quale viene espulso dall’Italia. Nello stesso anno Morra organizza in Germania, a Dusseldorf, una sua monumentale azione durata ininterrottamente per quattro giorni.
Da allora il rapporto si è consolidato, fino alla creazione a Napoli del Museo Hermann Nitsch: di tutto questo si parlerà nell’incontro con Giuseppe Morra in programma a Milano nella sede di San Carpoforo dell’Accademia di Brera, dal titolo La mia vita con Hermann Nitsch. Introdotto da Romano Gasparotti, il presidente della Fondazione Morra parlerà con studenti e docenti dell’Accademia e con tutti gli interessati degli artisti legati alla Fondazione – J. Beck, A. Kaprow, S. Shimamoto -, e in particolare del Museo dedicato a Nitsch, da lui fortemente voluto e realizzato, nonché  della lunga familiarità e consuetudine che egli ha avuto con il maestro austriaco.

Martedì 17 maggio 2011 – ore 14.30
Piazza Formentini – Milano
www.museonitsch.org

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.