La vita continua

Bertozzi & Casoni presentano per la prima volta, fino al 23 dicembre alla FaMa Gallery di Verona, il ciclo delle “DisGRAZIE”. La ceramica, come sempre, fa da protagonista in un percorso che racconta il ciclo della vita. E nel quale l’uomo fa, manco a dirlo, la parte del DisGRAZIATO.

Bertozzi & Casoni - Il - 2011

La natura e le sue DisGRAZIE sono in mostra a Verona. Zolle di terra, zolle in ceramica esplodono, nella poetica di Bertozzi e Casoni, lasciando fuoriuscire un calembour miracoloso che racchiude in sé tutte le stagioni della vita. Nascita, giovinezza, decadenza, morte, decomposizione: tutte queste narrazioni, affascinanti seppur terribili, si svolgono in una escalation che si sviluppa, roboante, dalle radici verso l’alto. Vegetazione lussureggiante, fiori carnosi, insetti multicolori abitano ogni composizione, come un universo a sé. E l’uomo? Non sta a guardare, non fa da certo da personaggio di contorno. Ma il suo rapporto con la natura e i suoi cicli è desolante, certamente poco etico, nascondendo un’anima di ferro, carta e rottami… Vale a dire, i suoi rifiuti. Tuttavia, la vita se ne infischia e continua imperterrita. Magari più forte di prima.

Santa Nastro

Verona // fino al 23 dicembre 2011
Bertozzi & Casoni – DisGRAZIE
FAMA GALLERY
Corso Cavour 25/27
045 8030985

[email protected]
www.famagallery.com


CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.