Viktor Misiano – Comune versus comunità

Milano - 08/06/2011 : 08/06/2011

Viktor Misiano, critico e curatore d’arte, terrà una conferenza aperta al pubblico dal titolo "comune versus comunità". L’incontro, proposto da Giovanni Iovane, curatore di S.A.C.S., si terrà presso la Sala Carroponte di Frigoriferi Milanesi e rientra nel ciclo di seminari ”In difesa delle cause perse”, organizzato dal 2010 all’interno del Biennio Specialistico “Visual Cultures e pratiche curatoriali” dell’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano.

Informazioni

Comunicato stampa

Mercoledì 8 giugno alle ore 16, all’interno del ciclo di appuntamenti previsti da S.A.C.S. Sportello per l’Arte Contemporanea della Sicilia di Milano, Viktor Misiano, critico e curatore d’arte, terrà una conferenza aperta al pubblico dal titolo "comune versus comunità". L’incontro, proposto da Giovanni Iovane, curatore di S.A.C.S., si terrà presso la Sala Carroponte di Frigoriferi Milanesi e rientra nel ciclo di seminari ”In difesa delle cause perse”, organizzato dal 2010 all’interno del Biennio Specialistico “Visual Cultures e pratiche curatoriali” dell’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano

I relatori invitati, appartenenti a diversi ambiti culturali, sono liberi di scegliere un tema da sviluppare attraverso l’antico strumento retorico della "difesa della causa persa", affinché il seminario possa offrire un’esperienza non convenzionale del pensiero creativo e sociale.

Viktor Misiano terrà la sua difesa che avrà come tema la relazione tra la categoria di “comune” e quella di “comunità”. Punto di partenza storico- artistico sarà la scuola concettuale di Mosca degli anni ’80, da Ilya Kabarov al gruppo “Azioni Collettive”. La categoria di “comunità” era, infatti, nelle opere di questi artisti oggetto di riflessione e analisi critica nel contesto spersonalizzato della società comunista. Nello stesso tempo, il loro lavoro si svolgeva secondo le pratiche e i principi di collaborazione e condivisione collettiva; producendo ciò che si definisce come “comune”. Nel corso degli ultimi due decenni post comunisti, le categorie di “comune” e “comunità” hanno subito numerose riformulazioni e trasformazioni concettuali.



Lo Sportello per l’Arte Contemporanea Siciliana di Milano è a tutti gli effetti un ufficio distaccato di Riso, Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia ed è visitabile il mercoledì, giovedì, venerdì pomeriggio dalle 15 alle 20. Nato dalla collaborazione con Frigoriferi Milanesi, lo Sportello accoglie l’Archivio S.A.C.S., che contiene materiale documentario di oltre settanta artisti siciliani, e la Galleria omonima, un luogo d’incontro aperto al pubblico che affianca l’attività dell’Archivio per mostre, presentazioni di libri, discussioni e progetti culturali. E’ stato inaugurato lo scorso aprile con la mostra collettiva “Archive Fever”.



L’appuntamento è organizzato dall'Accademia di Belle Arti di Brera in collaborazione con S.A.C.S., Riso, Museo d’arte contemporanea della Sicilia, Frigoriferi Milanesi, Open Care e l’associazione culturale FARE.



Viktor Misiano è nato a Mosca nel 1957. E' stato curatore al Pushkin National Museum of Fine Arts di Mosca (1980-1990), direttore del Centro per l’Arte Contemporanea (CAC) di Mosca (1993-1997). Ha curato molte esposizioni di arte contemporanea a Mosca, Roma, Helsinki, Tours, Monaco, Parigi, Berlino, Ljubljana. E’ stato curatore della partecipazione russa alle Biennali di Istanbul (1992), Venezia (1995, 2003), Valencia (1999). E’ stato uno dei curatori di Manifesta I a Rotterdam nel 1996. Nel 2005 ha curato il Padiglione dell’Asia Centrale alla 51a Biennale di Venezia. E’ il fondatore e direttore, dal 1993, del “Moscow Art Magazine”; dal 2003 ad oggi è uno dei fondatori e l’editore del "Manifesta Journal”. E’ autore di numerosi articoli sull’arte contemporanea, la fotografia e la teoria artistica.