Stefano Terranova – Terra

Lugano - 02/09/2011 : 04/09/2011

La sua pittura rispecchia il tormento tra l’uomo e lo spirito, la ricerca di se stesso, i rapporti umani. Terra riversava i suoi fantasmi sulle superfici dipinte, specchi di un’esistenza fragile e disperata.

Informazioni

  • Luogo: LAB COMACINA
  • Indirizzo: Viale Cassarate 4 6900 - Lugano
  • Quando: dal 02/09/2011 - al 04/09/2011
  • Vernissage: 02/09/2011 ore 18.30
  • Autori: Stefano Terranova
  • Curatori: Kevin Merz, Riccardo Lisi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: sa—do 11:00—19:00
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

TERRA





“Siamo stati partoriti dal caos,

siamo figli del cosmo



Tutto ciò mi sembra grandioso.”





Arte, pensieri e vita di Stefano Terranova





Dipinti e disegni

Sa 03.09 — Do 04.09.2011

Orario d’apertura: sa—do 11:00—19:00

Spazio Espositivo

Lab_Comacina

Viale Cassarate 4

6900 Lugano

Entrata libera



Vernissage

Venerdì 2 settembre ore 18:30



Proiezione

Anteprima del film “Terra” di Kevin Merz (2011, 50’)

Venerdì 2 settembre ore 20:30

Il Foce - Sala teatro

Via Foce 1

6900 Lugano





Foto: Alexandre Zveiger







Stefano Terranova, conosciuto da tutti come Terra, artista trentunenne noto per la sua forte personalità, è cresciuto nel luganese ascoltando la musica dei Nirvana e dei Sonic Youth, frequentando un gruppo di skater.

La sua pittura rispecchia il tormento tra l’uomo e lo spirito, la ricerca di se stesso, i rapporti umani. Terra riversava i suoi fantasmi sulle superfici dipinte, specchi di un’esistenza fragile e disperata.

Terra, fin dall’infanzia, è stato accompagnato da un’angoscia esistenziale, un male di vivere mai risolto. Si sentiva imprigionato dalla società e dalle regole sociali in cui era immerso. Anche le persone che lo circondavano spesso le vedeva prigioniere della propria vita e dei propri pensieri.

Terranova operava in modo sotterraneo, poco noto al mondo dell’arte, era infatti assai schivo, ma i suoi problemi esistenziali emergevano nello stile di vita assai peculiare, estremo.



La sera dell’11 settembre 2009, durante una violenta tempesta, Terra e una sua amica attraversano i binari della stazione di Paradiso e vengono travolti da una locomotiva; muoiono sul colpo.

La nostra selezione di tavole e tele, ha mirato a rappresentare la sua vita e la sua opera interamente, senza lasciarla rinchiusa negli armadi e tentando sinceramente di ricordare un amico e la sua infinita sensibilità. Il vernissage della mostra si terrà il 2 settembre allo Spazio Lab Comacina e sarà accompagnata da un documentario di Kevin Merz, sulla vita di Terra. Il film sarà proiettato alle 20 30 al Teatro Foce.









Produzione:



Amka Films Production S.A/ Tiziana Soudani



RSI/ Silvana Bezzola



Documentario:



Regia/Kevin Merz





Mostra a cura di:



Kevin Merz



Riccardo Lisi