Saverio Muratori o della didattica del progetto

Roma - 08/06/2011 : 08/06/2011

Articolato in più sezioni, il convegno si pone l’obiettivo di proporre, a cento anni dalla nascita di Saverio Muratori, un dibattito volto a riconsiderare le principali tematiche della sua dottrina e del suo pensiero. Tematiche queste, oggi, quanto mai attuali: dall’architettura, all’ambiente e il destino dell’uomo; dalla conservazione e alla cura del territorio e la sopravvivenza stessa della civiltà

Informazioni

Comunicato stampa

L’ACCADEMIA NAZIONALE DI SAN LUCA HA IL PIACERE DI INVITARLA
AL CONVEGNO

SAVERIO MURATORI
O DELLA DIDATTICA DEL PROGETTO

a cura di
Franco Purini, Giancarlo Cataldi
con la collaborazione di Lina Malfona

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica
e con il Patrocinio dell’Accademia Nazionale di San Luca

Giornata romana del convegno itinerante nel centenario dalla nascita

SAVERIO MURATORI ARCHITETTO
Modena 1910 - Roma 1973


Mercoledì 8 giugno 2011, ore 15.00

Accademia Nazionale di San Luca
Roma, piazza dell’Accademia di San Luca 77
tel

06.6798850 06.6798848

15.00
Saluti
Guido Strazza
Introduce e coordina
Francesco Moschini

15.30
Giancarlo Cataldi
La scuola muratoriana tra continuità e cambiamenti


16.00
Paolo Marconi
La città di Muratori


16.30
Francesco Moschini
Saverio Muratori e Aldo Rossi

17.00
Giovanni Lucarino
Il metodo muratoriano: lettura-progetto dei centri storici

17.30
Mino Mini
Il convegno del Roxy. Lettura del testo di Muratori sul significato e sul ruolo dell’insegnamento

18.00
Anna Bruna Menghini, Valerio Palmieri
La didattica muratoriana

18.30
dibattito






Il giorno mercoledì 8 giugno, L’Accademia Nazionale di San Luca ospita la tappa romana del convegno itinerante “SAVERIO MURATORI ARCHITETTO Modena 1910 - Roma 1973”. Articolato in più sezioni, il convegno si pone l’obiettivo di proporre, a cento anni dalla nascita di Saverio Muratori, un dibattito volto a riconsiderare le principali tematiche della sua dottrina e del suo pensiero. Tematiche queste, oggi, quanto mai attuali: dall’architettura, all’ambiente e il destino dell’uomo; dalla conservazione e alla cura del territorio e la sopravvivenza stessa della civiltà.
A distanza di quasi vent’anni dal precedente convegno e dalla mostra «Saverio Muratori architetto, il pensiero e l’opera» tenutosi a Modena nel 1991, si vuole ora far emergere con maggiore chiarezza il contributo e l’attualità di Muratori e della sua scuola nella cultura architettonica italiana.
Architetto, storico, docente universitario, professore ordinario a Venezia dal 1950 al 1955 e a Roma dal 1954 al 1973, Saverio Muratori ha fondato una nuova metodologia per lo studio dell’architettura e dell’urbanistica, conducendo la sua ricerca in aperto contrasto con la cultura moderna, denunciandone errori ed equivoci in diversi contesti, in particolare nell’ambiente dell’Università di Roma.
«Ho dovuto compiere notevolissima fatica per togliermi di dosso i luoghi comuni acquisiti come figlio del giovanile velleitarismo moderno; ho impiegato tutta l’esperienza dai venti ai quarant’anni per individuare i problemi non risolti della cultura attuale; dai quarant’anni in poi, con lo studio del tessuto urbano di Venezia e di Roma, sono giunto a comprendere le leggi della tipicità delle forme urbane e della ciclicità del mondo della città, come di quella dell’uomo; ho impiegato altri dieci anni di lavoro sul quesito del territorio, e infine ho affrontato il problema dell’autocoscienza, cioè dell’avventura della civiltà» (Saverio Muratori)
Il convegno, a partire dal contrasto tra la posizione muratoriana e la cultura modera - originato dalla consapevolezza del conflitto irrisolto tra la coscienza spontanea della società e la coscienza riflessa o autocoscienza critica, si propone quindi come l’occasione per riconsiderare, attraverso le esperienze e gli studi dei relatori, l’attualità della figura di Saverio Muratori e la testimonianza della sua opera e del suo pensiero.
La giornata romana - SAVERIO MURATORI O DELLA DIDATTICA DEL PROGETTO - a cura di Franco Purini, Giancarlo Cataldi, con la collaborazione di Lina Malfona, incentrata sui temi della metodologia e della didattica muratoriana a Roma, si divide nelle due sedi di “Valle Giulia”, la mattina, e dell’Accademia Nazionale di San Luca, il pomeriggio.




coordinamento dell’iniziativa Ilaria Giannetti, Luca Porqueddu