Overbooking – Mnemos / Antonio Picardi

Napoli - 10/06/2011 : 30/07/2011

Il progetto Overbooking intende proporre una possibile indagine sulle nuove strade del design e dell’artigianato di qualità con una serie di piccole esposizioni nei locali di Luna Caprese, a diretto contatto con chi è di passaggio per la città e vuole ricavarne una prospettiva diversa: meno folkloristica, ma più vicina alla vita reale. La doppia personale di Mnemos ed Antonio Picardi costituisce solo il primo appuntamento di una serie di mini-presentazioni.

Informazioni

Comunicato stampa

Valorizzare un territorio significa creare i presupposti per nuove occasioni di promozione di ciò che vi si produce, ma anche lavorare alla costruzione di una rete di proficui scambi tra il mondo della creatività e quello dell’imprenditoria. In collaborazione con Luna Caprese room&breakfasted in accordo con uno dei punti fondamentali della sua mission, MoonboWinaugura una nuova modalità d’intervento rispetto alla realtà in cui opera, coinvolgendo un campo attiguo a quello dell’arte, ma con un’identità indipendente

Il design made in Campania merita nuovi spazi per la propria promozione, anche per le sue potenzialità di attrattore turistico e di veicolo dell’immagine contemporanea di un territorio nel mondo.

Il progetto Overbooking intende proporre una possibile indagine sulle nuove strade del design e dell’artigianato di qualità con una serie di piccole esposizioni nei locali di Luna Caprese, a diretto contatto con chi è di passaggio per la città e vuole ricavarne una prospettiva diversa: meno folkloristica, ma più vicina alla vita reale. La doppia personale di Mnemos ed Antonio Picardi costituisce solo il primo appuntamento di una serie di mini-presentazioni. Per i prossimi appuntamenti MoonboW prenderà in considerazione i portfolio di chi volesse proporre il proprio lavoro ad un pubblico più vasto ed eterogeneo.

Il laboratorio Mnemossi occupa da più di venti anni della progettazione e della realizzazione di vetrate e complementi di arredo. Opere uniche, per progetto e originalità delle tecniche usate, si uniscono ad opere che riprendono la preziosità e la precisione della tecnica antica. Numerose le collaborazioni con artisti e con architetti italiani ed internazionali, sia per la realizzazione delle loro opere d’arte sia per l’ideazione e la produzione di pezzi unici di design.Per questa edizione di Overbooking presenterà una serie di lavori in vetro ottenuti attraverso un complesso procedimento artiginale (tutti pezzi unici) ispirati all’artista spagnolo Eduardo Chillida della serie “Unreal Black”, oltre al tavolino “Emily”, anch’esso pezzo unico ispirato ad una poesia di Emily Dickinson.

Antonio Picardi, impegnato professionalmente nel campo della grafica, si muove con agilità tra i territori dell’arte e del design. Rilevante nella sua esperienza creativa la quotidiana consulenza per l’immagine: emerge, infatti, nei suoi primi lavori con piena consapevolezza, non solo l’attitudine al rigore compositivo, quanto l’uso del segno-disegno che lo conduce al raggiungimento della forma in grado di costruire un processo narrativo in costante dialogo con la natura. Non v’è dubbio, del resto, che la componente figurativa sia parte essenziale di tale fascinazione, avvalorata dalla riduzione essenzialmente minimalista alla quale l’artista sottopone l’immagine, ricondotta anche attraverso l’ausilio del colore o delle trasparenze luminose ad una nuova veste immaginativa. Sono in sostanzafigure che superano il confronto con la realtà, per darsi come cifre di una scrittura dell’immaginario.