Nicola Villa – Urbano/Mediterraneo

Monteggiori - 23/07/2011 : 30/07/2011

La mostra documenta il progetto in cui il giovane artista, nato a Lecco nel 1976, indirizza la propria attenzione sul concetto di “mediterraneità” e, di conseguenza, intorno all’idea di “spazio mediterraneo” stesso, inteso come luogo di perenni accadimenti.

Informazioni

Comunicato stampa

Dal 23 al 30 luglio 2011, il borgo di Monteriggiori (Lucca) ospiterà la personale di Nicola Villa dal titolo Urbano/Mediterraneo, a cura di Giuseppe De Leo e Pascal Zurcher con testi di Pietro Montone.

La mostra, organizzata dall’Associazione Culturale Monteggiori Arte con il sostegno del Comune di Camaiore e della Circoscrizione n.2-Capezzano Pianore e frazioni, documenta il progetto in cui il giovane artista, nato a Lecco nel 1976, indirizza la propria attenzione sul concetto di “mediterraneità” e, di conseguenza, intorno all’idea di “spazio mediterraneo” stesso, inteso come luogo di perenni accadimenti


Il criterio al quale si attiene Nicola Villa, scaturito dall’interesse volto alla condizione umana, ci restituisce un racconto simbolico su una quotidianità mai scontata e monotona, in grado di proiettare l’osservatore in una dimensione immaginaria.

In mostra saranno presenti opere di piccole e grandi dimensioni che illustrano il suo modus operandi. Il centro del percorso sarà rappresentato da un’originale installazione composta da dipinti che si dipana nello spazio espositivo.
Scene di vita urbana e quotidiana - “catturate” in un primo momento con il mezzo fotografico - sono raffigurate dall’artista su tela e carta mediante l’uso della matita, di acquerelli, inchiostri neri e di vari colori.
Con un approccio scientifico, al limite tra narrazione e documentazione, queste fugaci immagini divengono testimonianza di oggetti, cose e persone reali collocate in altrettanti luoghi.

Un catalogo, con testi di Pietro Montone, accompagnerà la mostra.


Nicola Villa è nato a Lecco nel 1976. Vive e lavora a Genova.
Dal 2001 espone in mostre collettive, personali e fiere in Italia e all’estero.
Nel 2007 partecipa al progetto Harlem Studio Fellowship di Montrasioarte trasferendosi per tre mesi a New York e prendendo parte alla mostra collettiva The Pioneers, a cura di Raffaele Bedarida; nello stesso anno vince l'edizione italiana del Premio Celeste sezione pittura ed è presente al Salon des estampes di Parigi con la Galleria Bellinzona.
Nel 2009 una sua cartella di incisioni viene acquisita dal BDIC - Bibliotheque de documentation international contemporaine-musée d’histoire contemporaine - di Parigi.
Tra le mostre più recenti Nouvelle figuration italienne, Galerie Beckel Odille Boicos (Parigi, 2011), Urbano/Mediterraneo, Mimmo Scognamiglio artecontemporanea (Napoli, 2010), Walking on the city, Moretti Fine Art (Londra, 2008) ed Entrée Reservée, Grand Hotel Villa Serbelloni (Bellagio 2009).

Monteggiori, luglio 2011