Nella Buona e nella Cattiva Sorte

Milano - 11/06/2011 : 18/06/2011

Un tema, quello della buona e della cattiva sorte, che vuole essere principalmente un augurio a stare svegli e in salute, e di arrivare ai limiti di ciò che ci accade e che sentiamo.

Informazioni

Comunicato stampa

Milano, aprile 2011 – “Per vivere abbiamo tutti bisogno di un “metodo” per la felicità. Questo peso a piombo, righello o compasso interiore, che possiamo rendere all’esterno visivo, attraverso immagini e feticci, ci misura le occasioni perse (o sfighe) e le nostre fortune (successi o momenti fausti). Ma non sappiamo mai esattamente la portata di ciò che ci accade e per questo, cerchiamo sempre di correggere il destino e di catturare l’onda buona”



Con queste parole Luca Sartini, curatore e critico d’arte, presenta la mostra Nella Buona e nella Cattiva Sorte, collettiva a tema pittura organizzata in collaborazione con la Cooperativa Di Mano in Mano presso la Galleria Periferica in Viale Espinasse 99 a Milano (dall’11 al 18 giugno 2011; ingresso libero; orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 19.00; sabato dalle 10.00 alle 19.00). Un tema, quello della buona e della cattiva sorte, che vuole essere principalmente un augurio a stare svegli e in salute, e di arrivare ai limiti di ciò che ci accade e che sentiamo.

L’abbandono è la prima fuga dalla realtà che non ci piace, come la solitudine o l’indifferenza. Spesso il pozzo dell’eros e del vizio, ci disseta quando non ci interessa più la centralità dell’esistenza o quando le strade percorse si sovrappongono, senza apparente senso. Ma potrebbe al contrario, invece, essere l’unica buona sorte, il nostro Mazel Tov.
Il compito di vivere si svolge per tutti, comunque, anche senza che se ne abbia sempre la consapevolezza piena. Le reliquie portafortuna, simboli di Vita e per fuggire la Morte, servono per allontanare lo spauracchio della sopravvivenza, cioè la mancanza di avventure, di calore e d’impegno personale dentro il flusso dell’esistenza: chi si lascia vivere, è già cibo per i vermi.


Artisti espositori: Giovanna Feola, Claudio Magrassi, Luca De Angelis, Vincent Mangeruca e Vincenzo Andolina.
Vernissage: sabato 11 giugno dalle ore 19.30, con la partecipazione di Mauro Cipriani in un’improvvisazione d’arte musicale col contrabbasso.

Curatore e critico per l’evento e per ogni artista: Luca Sartini


Nella Buona e nella Cattiva sorte: dove, come, quando

Quando: dall’11 al 18 giugno 2011
Dove: Galleria Periferica Di Mano in Mano a Milano, viale Espinasse 99
Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle 19.00; sabato dalle 10.00 alle 19.00.
Ingresso: Libero
Per info: www.dimanoinmano.it


******

Di Mano in Mano – www.dimanoinmano.it è un'impresa sociale, che affonda le sue radici nell'esperienza delle comunità di vita di Villapizzone e Castellazzo, organizzate nell'associazione Mondo di Comunità e Famiglia. Le comunità sono composte da famiglie aperte all'accoglienza di minori e adulti in difficoltà. Da molti anni le comunità di Villapizzone e di Castellazzo si sostengono attraverso le attività di sgombero di cantine - solai - appartamenti, e di riuso e riciclo del materiale sgomberato. L'attività è cresciuta professionalmente e si è strutturata nella Cooperativa Di Mano in Mano che, con circa 40 soci, 4 dipendenti e 27/30 persone svantaggiate, è in Italia una delle più importanti realtà di questo tipo. In questi anni alle prime due comunità si sono aggiunte molte altre dislocate in tutto il territorio nazionale e la cooperativa, attraverso lo stipendio ai propri soci, sostiene 6 comunità.

Galleria Periferica – è la galleria permanente di arte contemporanea della Di Mano in Mano, nata nel 2009 con l’obiettivo di rendersi indipendente dai meccanismi di mercato e dalle logiche pubblicitarie. È oggi luogo di incontro e confronto tra persone appassionate di arte, cultura e bellezza. La Galleria presenta tutto l’anno pezzi di livello notevole, opere che abbracciano tutto l'ambito dell'arte italiana del dopoguerra, opere francesi del movimento del nouveau réalisme: Bernard Aubertin, Raymond Hains, Bruno Munari, Arnaldo Pomodoro, Mario Schifano, Sergio D'Angelo, Marco Lodola, Giuseppe Chiari sono alcuni dei nomi esposti. Ospita inoltre perfomance artistiche di artisti importanti: del novembre 2010 l’evento Fuoco Controllato, che ha visto la partecipazione dell’artista francese Bernard Aubertin, conosciuto a livello internazionale per i suoi tableaux-feu. L’obiettivo della Galleria è quello di guidare il cliente nel difficile mondo dell’arte mantenendo prezzi accessibili e realmente rappresentativi del valore artistico del pezzo. Nel fare questo i valori fondanti della Di Mano in Mano rimangono gli stessi che da sempre caratterizzano la cooperativa: onestà, trasparenza e passione, uniti a serietà e competenza.