Luca Blast Forlani – Intruders. Urban explorers

Senigallia - 17/06/2011 : 04/09/2011

L’obiettivo fotografico di Luca ci conduce attraverso spazi che trasudano di vita, luoghi che nonostante il trascorrere del tempo hanno mantenuto la propria identità, come dimostrano gli straordinari zoom su oggetti che raccontano di storie passate

Informazioni

Comunicato stampa

Circa duecento sono i siti abbandonati nella regione Marche esplorati e fotografati da Luca Blast Forlani in questi ultimi dieci anni.
Ospedali e sanatori, parchi acquatici, cartiere, orfanotrofi, ville, cinema, colonie, campi di concentramento, ecc.
Alcuni di questi sono già stati depredati, danneggiati e talvolta abbattuti.

L’obiettivo fotografico di Luca ci conduce attraverso spazi che trasudano di vita, luoghi che nonostante il trascorrere del tempo hanno mantenuto la propria identità, come dimostrano gli straordinari zoom su oggetti che raccontano di storie passate.

INTRUDERS

URBAN EXPLORERS è un progetto ampio che comprende, oltre alla mostra, un libro edito da Franco Cosimo Panini Editore, una video istallazione di Matteo Giacchella e Gastone Clementi e un ciclo di conferenze con la partecipazione di Salvatore Settis, storico dell’arte e direttore della Normale di Pisa (1999-2010), Pippo Ciorra architetto e consulente del MAXXI di Roma, Giorgio Cozzolino Soprintendente ai Beni Architettonici e Paesaggistici delle Marche.

Vi invitiamo a INTRUDERS con l’idea di condividere un’esperienza nata “illegalmente”, come molti altri movimenti artistici contemporanei, e ora indispensabile testimone di un’Italia da non dimenticare.

INTRUDERS. URBAN EXPLORERS è patrocinato da MIBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Provincia di Ancona e Comune di Senigallia, organizzato e prodotto da MAC Manifestazioni Artistiche Contemporanee, realizzato in collaborazione con Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle Marche e Franco Cosimo Panini Editore.