L’Arte Contemporanea a Palazzo Ruspoli

Cerveteri - 08/09/2011 : 08/10/2011

La mostra nasce dalla collaborazione tra i curatori della galleria Horti Lamiani Bettivò e gli organizzatori dell’Etrusca Eco Festival.

Informazioni

Comunicato stampa

L’Arte Contemporanea, per sua natura ideologicamente attiva e militante,
promuove e sostiene ogni iniziativa con importante valore civico e sociale. Questo
interesse, è riconoscibile filo conduttore di tutte le Arti rivolte al pubblico inteso
come spettatore, ma soprattutto protagonista dell’opera d’arte, indiscutibile ed
eterna testimonianza di un’ Epoca. La mostra L’ARTE CONTEMPORANEA A
PALAZZO RUSPOLI in occasione dell’Etrusca Eco Festival, nasce dalla collaborazione
tra enti ed individui che si occupano di promozione culturale attraverso
manifestazioni artistiche in pieno spirito contemporaneo di aggregazione e
divulgazione: i curatori della galleria Horti Lamiani Bettivò e gli organizzatori
dell’Etrusca Eco Festival

L’Arte figurativa, si rivolge al pubblico instaurando con esso
una comunicazione diretta, poiché legata al primo canale di conoscenza e
apprendimento: la vista, affrontando temi e soggetti di contingente attualità con
profondo spirito d’osservazione e critica sensibile. Attraverso questo libero scambio,
avviene il transfert: mostrarsi all’Arte nello stesso istante in cui essa si mostra a noi.
Così l’artista diviene perfetto e fondamentale strumento di sintesi; il suo concetto
risiede tra il pensiero e il mezzo, la sua idea si manifesta nell’opera: specchio
dell’anima di un Epoca, del pregio e del difetto umano.

La Galleria Horti Lamiani Bettivò, presenta le artiste:

ELIANA PROSPERI

FRANCESCA PASTORE

LUCIANA PARIS

La mostra ARTE CONTEMPORANEA A PALAZZO RUSPOLI sarà inaugurata Giovedì 8
Settembre alle ore 19.00 presso le prestigiose Sale di Palazzo Ruspoli a Cerveteri, in
occasione dell’ Etrusca Eco Festival e sarà possibile visitarla tutti i giorni, con
possibilità di un affiancamento guidato dalle ore 20.00 a 01.00.


Eliana Prosperi: “..dipingo attraversando la
natura, creo immagini e trasferisco sulla tela
gli effetti anche più insignificanti -
apparentemente insignificanti – della realtà,
guidata dal mio vissuto, cioè il rapporto con
me e con gli altri, l’amicizia, la natura, il
ricordare-dimenticare, il costruire serenità, la
ricerca di verità.

Sono sempre io, nel mio "stile libero"; la vita
e l’arte fuse insieme in una costante ricerca
mi sorprendono. In alcuni miei lavori i
personaggi rappresentati sulla tela sono alla ricerca costante di un proprio equilibrio interiore, come tanti circensi nell’atto di tenersi stabili su un filo, una corda tesa che sta a rappresentare la vita. Vivo e lavoro a Roma, dove sono nata”.

Francesca Pastore: Francesca Pastore è
nata a Roma dove vive e lavora. La sua
storia artistica è costellata di profonde
riflessioni interiori con uno sguardo
particolare verso i problemi sociali, dove
si immerge con l’abilità e la determinazione di uno speleologo.

Luciana Paris: fotografa, vive e lavora a Roma.
“Le mani del Jazz”
“Improvvisazione? Anche. Ma non solo.
E’ un liquido che vortica, s’insinua e si espande,
andando a coprire, riempire, ogni solco che l’ombra crea, donandogli spazio proprio, esaltandolo dal semplice “nero”.
E’ quello che si sente, ma non solo con le orecchie, ma con la pelle, perchè è pelle quella che tocca lo strumento, quella che viene ritratta mentre crea, diretta estensione della mente, che per un attimo si ferma, tra luci e ombre, per essere catturata. La dinamicità è per un attimo concreta, non mera chimera, ma vivace, solida miscela tra bianco e musica, tra nero e fotografia.
Non c’è costruzione precedente, ma è l’immagine della costruzione, dell’inventiva,
dell’innovazione, e dell’improvvisazione. Ma non solo”.