In a favourable light

Milano - 21/06/2011 : 07/09/2011

In questo ultimo appuntamento della stagione espositiva, la galleria Nicoletta Rusconi sceglie di far dialogare le opere di Antonio Biasiucci, Claude Collins-Stracensky, Mario Cresci, Luigi Ghirri, Franco Guerzoni, Francesco Patriarca, Francesco Pignatelli, Donatella Spaziani, Alessandra Spranzi, Davide Tranchina, Franz Schmidt, Silvio Wolf che si confrontano utilizzando lo stesso linguaggio, quello fotografico.

Informazioni

Comunicato stampa

In questo ultimo appuntamento della stagione espositiva, la galleria Nicoletta Rusconi sceglie di far dialogare le opere di Antonio Biasiucci, Claude Collins-Stracensky, Mario Cresci, Luigi Ghirri, Franco Guerzoni, Francesco Patriarca, Francesco Pignatelli, Donatella Spaziani, Alessandra Spranzi, Davide Tranchina, Franz Schmidt, Silvio Wolf che si confrontano utilizzando lo stesso linguaggio, quello fotografico.

Alla luce e al suo assoluto potere generativo di immagini viene dedicato il progetto espositivo di “In a favourable light” che inaugura giovedì 21 giugno, Solstizio d’Estate e giorno più lungo dell’anno


Sin dall’antichità il cambio di direzione che il sole compie tra la notte del 21 e del 22 giugno, raggiungendo la sua massima declinazione positiva, coincide con un momento magico in cui tutto il mondo naturale acquista forza e potere.
Numerosi sono i riti che ancora oggi, nella migliore tradizione popolare, vengono mantenuti vivi e in cui gli elementi vegetali e l’acqua acquistano un potere premonitore o diventano portatori di buona sorte mentre le pietre diventano fulcri di energia attorno ai quali si danza fino a notte fonda.

In “Tavole”, frammento fotografico cibachrome del 1991 di Silvio Wolf, due tavole della legge mosaica di pietra appoggiate a pavimento si offrono alla formazione di licheni che cresce incontrastata fino a cancellarne i testi incisi.
Il perimetro di un sasso di fiume, usato come fermacarta su una fotografia, sembra continuare il bianco e nero di un dettaglio di rocce in un vintage di Franco Guerzoni e “Untitled (Sun rock, after a walk at dusk)”, di Claude Collins-Stracensky ci restituisce un riflesso argenteo di luce al tramonto.