Hugo Pratt – Brr…Brrr!

Pordenone - 09/07/2011 : 31/08/2011

In mostra saranno presenti dodici serigrafie dal colore pieno e di grandi dimensioni in un’edizione originale e indivisibile, raccolte in una cartella cartonata con sovraccoperta creata dall’artista, edita dalla Galleria L’Elefante di Venezia negli anni 1964-66.

Informazioni

Comunicato stampa

Nel contesto del nuovo ciclo di mostre:
PARETI DI APPOGGIO, «quando le opere fuoriescono
dal loro abituale stare per rientrare in circolazione»,
promosso dal Museo Casabianca di Malo,
la Biblioteca Civica di Pordenone ospita dal 9 luglio
al 31 agosto 2011 -presso la Sala Esposizioni della Civica,
Piazza XX Settembre, 33170 Pordenone- (tel. 0434 392970,
e-mail: [email protected]) la mostra di:
 Il Nuovocorso della Casabianca, oltre all’archivio come
supporto alla Collezione, prevede la valorizzazione della
grafica come entità artistica attraverso un “pellegrinaggio”
delle opere che si estende al di fuori dei muri del Museo


 In mostra saranno presenti dodici serigrafie dal colore
pieno e di grandi dimensioni in un’edizione originale e
indivisibile, raccolte in una cartella cartonata con
sovraccoperta creata dall’artista, edita dalla Galleria
L’Elefante di Venezia negli anni 1964-66 (The British winter’s
grenadiers, esemplare 12/100, dimensioni delle grafiche
70x70 cm.), affiancate da un’opera unica di pittura su tela
dell’autore (Quiete in tintagel, 1964-66, 100x200 cm.) e da un
manifesto firmato.
 Accompagna la mostra un mini catalogo della Collana
Risguardi, edito da Campanotto nel 2005, acquistabile presso
il bookshop del Museo Casabianca.
Copertina del portfolio, 1964-66
In concomitanza con la mostra di Hugo Pratt sarà presentata nella sala esposizioni novità librarie
della Civica, la cartella di Paolo Gubinelli - artista presente al Padiglione Italia della Biennale di
Venezia 2011 - come omaggio agli 89 anni di Andrea Zanzotto, realizzata dall’artista in tre esemplari
destinati rispettivamente al poeta di Pieve di Soligo, al Museo Casabianca di Malo e alla Biblioteca
Civica di Pordenone.