Giovanna Biondi – In absentia

Rieti - 03/09/2011 : 05/11/2011

Gli scatti in mostra sono ispirati ai mestieri, intesi in senso ampio e quasi filosofico.

Informazioni

Comunicato stampa

Si apre sabato 3 settembre 2011, la mostra fotografica personale di Giovanna Biondi, In absentia, a cura di Barbara Pavan, nell’ambito della 2° Rassegna Fotografica Annuale del Lungovelinocafé di Rieti (Via Salaria 26), coordinata da Studio7.it. La mostra è inserita nell’ambito delle manifestazioni per la 7ma Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI sul territorio nazionale.

Gli scatti in mostra sono ispirati ai mestieri, intesi in senso ampio e quasi filosofico. Scrive l’artista in catalogo: ‘Sviluppare un tema come Botteghe e Mestieri apparentemente sembra facile

Da quando esiste l’uomo, e conseguentemente l’arte, quale artista non si è cimentato nel ritrarre i mestieri della sua epoca, del suo mondo? Risulta complicato evitare di scadere nel banale, nello scontato, magari scimmiottando un’iconografia di stile neorealistico, e creando una serie di macchiette. Ecco quindi che il tema apparentemente facile, facile non è più. Tutt’altro. Nel XXI secolo, in un’epoca in cui tutto (o quasi) è stato già visto e fatto, dove l’idea originale è divenuta ossessione di noi tutti, artisti e non, come sviluppare un tema quale è quello dei Mestieri evitando l’assoluta banalità? Ecco allora I Mestieri. Ma senza Mestieranti. Ed è l’immagine del luogo, o un dettaglio del corpo, o un movimento che devono, di per sé, evocare Il Mestiere. Siamo nel terzo millennio, e parlare solo di Mestieri è certamente restrittivo. Tanti di noi hanno seguito una vocazione, o sono animati, spinti da una forte passione nel loro percorso esistenziale, di vita.’

Giovanna Biondi è nata a Roma nel 1966. Laureata in Economia Internazionale, vive e lavora a Bientina (PI). Tra le mostre recenti segnaliamo: (2010) Bientina, Galleria Fiordamaro, L’oggetto e la sua immagine, a cura di Antonella Catarsi e Alessandra Lippi, con il Patrocinio della Cassa di Risparmio di Fornacette, catalogo, collettiva; Lari, Castello di Lari, La voce dei corpi: Tango e Flamenco, a cura di Filippo Lotti, con il Patrocinio del Comune di Lari, personale; Calambrone (PI), Fondazione Stella Maris, La voce dei corpi: Tango e Flamenco, a cura di Filippo Lotti, con il Patrocinio della Fondazione Stella Maris, personale; Pisa, Cinema Lumiere, In Absentia, a cura di Deborah Zito, personale; Sguardi d'artista, Museo Piaggio di Pontedera, personale.