Echo back

Venezia - 14/12/2013 : 24/01/2014

Interferenza, riverbero, riflesso. Gli artisti coinvolti nel progetto, provenienti dall'archivio delle Fondazione Bevilacqua La Masa ci parlano di queste forme di diffrazione, utilizzando il linguaggio della pittura, del suono, del video e della fotografia.

Informazioni

Comunicato stampa

Interferenza, riverbero, riflesso. Tre parole che introducono le varianti di un fenomeno che potremmo definire nel modo più semplice come deviazione di una traiettoria nell'incontro con una qualche forma di superficie. Metaforicamente un suono, una informazione, un discorso, un materiale nel loro trasmettersi e distribuirsi nello spazio, generano una figura di interferenza. Nelle opere in mostra, l'interferenza diviene un fenomeno estetico che amplia le possibilità di percezione, introducendo diversi livelli cognitivi

Gli artisti coinvolti nel progetto, provenienti dall'archivio delle Fondazione Bevilacqua La Masa ci parlano di queste forme di diffrazione, utilizzando il linguaggio della pittura, del suono, del video e della fotografia. Il testo critico che accompagna la mostra è di Stefano Coletto e Giulia Bini.