54. Biennale – Padiglione Italia Regione Toscana

Prato - 13/07/2011 : 18/09/2011

Il Padiglione Italia della 54. Biennale di Venezia partecipa alle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia con il progetto curatoriale proposto da Vittorio Sgarbi che gli ha conferito una dimensione del tutto inconsueta, estendendolo a tutte le Regioni e a tutti gli Istituti di Cultura Italiani all’estero al fine di documentare lo stato dell’arte italiana contemporanea. Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci è stato scelto come una delle sedi toscane del Padiglione Italia – L’arte non è cosa nostra dove saranno esposti gli artisti del territorio.

Informazioni

Comunicato stampa

Il Padiglione Italia della 54. Biennale di Venezia partecipa alle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia con il progetto curatoriale proposto da Vittorio Sgarbi che gli ha conferito una dimensione del tutto inconsueta, estendendolo a tutte le Regioni e a tutti gli Istituti di Cultura Italiani all’estero al fine di documentare lo stato dell’arte italiana contemporanea. Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci è stato scelto come una delle sedi toscane del Padiglione Italia – L’arte non è cosa nostra dove saranno esposti gli artisti del territorio



Allestita nello spazio delle Project Room, la mostra presenterà i lavori degli artisti: Christian Balzano, Lorenzo Banci, Massimo Barzagli, Chiara Bettazzi, Michele Chiossi, Andrea Garuti, Gumdesign, Yonel Hidalgo Perez, Paolo Maione, Paolo Meoni, Silvio Palladino, Sandro Palmieri, Cristina Pancini, Virginia Panichi, Massimiliano Pelletti, Daniela Perego, Pieralli)(Favi, Marco Signorini, Paolo Ulian. Una rappresentazione eterogenea del panorama artistico toscano da cui emerge lo specifico della regione: l’attenzione verso il paesaggio e la rielaborazione del linguaggio della tradizione.
Fabrizio Corneli interviene al di fuori dagli spazi museali, sulla facciata dello stabilimento industriale Targetti a fronte dell’autostrada (via di Limite 27F, Campi Bisenzio) dove propone il l’installazione solare Augenblick, visibile in condizioni ottimali dalle 11.15 circa alle 11.45 di ogni giorno.