53. Premio Campigna

Santa Sofia - 23/07/2011 : 25/09/2011

La Biennale e il Campigna. Tracce di artisti fra Venezia e S. Sofia. In mostra le opere confluite nella collezione santasofiese realizzate da artisti che hanno partecipato al Premio Campigna fra la fine degli anni '60 alla fine degli anni '80.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA VERO STOPPIONI
  • Indirizzo: Viale Roma 5a - Santa Sofia - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 23/07/2011 - al 25/09/2011
  • Vernissage: 23/07/2011 ore 17
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Il sabato e la domenica dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00
  • Biglietti: intero 2 euro, ridotto 1

Comunicato stampa

Il 23 luglio 2011, alle ore 17.00, presso la Galleria d’arte contemporanea “Vero Stoppioni” di Santa Sofia (Forlì-Cesena) verrà inaugurata la mostra “LA BIENNALE E IL CAMPIGNA. Gli artisti del Campigna alla Biennale di Venezia”. L’esposizione è giocata sui fili che si intrecciano fra il Premio d’arte di Santa Sofia, nato negli anni ’50 e tuttora vitale, alla prestigiosa chermesse d’arte veneziana.

I rapporti sono molteplici: dai critici che sono parte attiva delle due iniziative (si a Luigi Carluccio) agli artisti che, in anni diversi, sono stati selezionati per partecipare ad entrambi gli eventi



Per la mostra santasofiese sono stati individuati diciannove artisti che hanno partecipato al Premio Campigna fra la fine degli anni ’60 alla fine degli anni ’80: Mattia Moreni, Giovanni Cappelli, Alberto Sughi, Lucio Saffaro, Renata Boero, Giovanni Korompay, Aldo Borgonzoni, Franco Francese, Arturo Bonfanti, Giosetta Fioroni, Giacomo Soffiantino, Piero Ruggeri, Giulio Ruffini, Concetto Pozzati, Enzo Brunori, Sergio Vacchi, Giannetto Fieschi, Giangiacomo Spadari, Piero Gruccione.

L’esposizione prende le mosse dalle edizioni del “Campigna” in cui figuravano nella giuria i critici Francesco Arcangeli e Luigi Carluccio (1966-1978), periodo oggetto di studio già nel 2008 con l’importante retrospettiva “Le Rose del Campigna” a cura dell’Istituto dei beni culturali della Regione Emilia-Romagna, fino a toccare gli anni Ottanta, non ancora indagati e valorizzati in maniera sistematica. In mostra le opere confluite nella collezione santasofiese a dialogare con altre riferibili ai periodi di presenza degli artisti alla Biennale.

Nell’ambito della 53 edizione del Premio Campigna è prevista per il 24 luglio (dalle ore 16.00 nel Parco di sculture - ritrovo in Piazza Matteotti), con il prezioso supporto della sezione educational della Biennale di Venezia, una festa dell’arte rivolta alla cittadinanza, al modo dei giovani e alle famiglie per stimolare la creativa e l’atteggiamento positivo nei confronti delle arti.