Beninati, Cucchi e Saccardi live. Immagini e video della painting session alla Galleria Poggiali e Forconi di Firenze: dal 19 dicembre la mostra

Print pagePDF pageEmail page

Logo, Painting Session, Galleria Poggiali e Forconi, Firenze

Logo, Painting Session, Galleria Poggiali e Forconi, Firenze

Si è appena concluso alla Galleria Poggiali e Forconi di Firenze l’inedito “confronto-sfida” di Painting Session, parte integrante del progetto Logo, con il coinvolgimento di Manfredi Beninati (Palermo, 1970), Enzo Cucchi (Morra d’Alba, 1949) e il duo Laboratorio Saccardi, al secolo Marco Leone Barone (Palermo 1978) e Vincenzo Profeta (Palermo, 1977). Da sabato 5 a martedì 8 dicembre, negli spazi della galleria al centro del capoluogo toscano, i tre artisti – diversi per formazione, generazione di appartenenza e ricerca artistica – sono stati all’opera a stretto contatto, misurandosi su un medesimo tema, precedentemente concordato, e dando vita ad un simposio artistico che guarda alla città e ai visitatori e ai passati, come racconta lo stesso Beninati nel contributo video.

Logo, oltre a promuovere questa esperienza finalizzata anche a riconsiderare il ruolo stesso della galleria come laboratorio attivo, è anche una mostra al via sabato 19 dicembre con una trentina di opere dei tre partecipanti: il percorso espositivo si snoderà sia nella sede di via della Scala, che nella project room dell’adiacente via Benedetta. In linea con lo spirito del progetto, per tutta la durata dell’evento che si concluderà il prossimo 20 marzo 2016, il pubblico sarà chiamato ad esprimersi sui risultati della quattro giorni di painting session, attraverso una scheda-voto; l’intero iter di Logo sarà raccolto in un catalogo a cura di Alessandro Cucchi.

– Valentina Silvestrini

Per seguire streaming: http://marcodeserto.tumblr.com

Inaugurazione sabato 19 dicembre 2015 – ore 18
Dal 19 dicembre 2015 al 20 marzo 2016
Galleria Poggiali e Forconi
Galleria Via della Scala, 35/A – Project room, via Benedetta 3r – Firenze
www.poggialieforconi.it

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community