Alfred Hitchcock, maestro di stile. I divi del re della suspence sono ancora fonte d’ispirazione per l’eleganza contemporanea: guardate le foto…

Print pagePDF pageEmail page

Grace Kelly in Il delitto perfetto

Grace Kelly ne Il delitto perfetto

Regista tra i più maniacali, il maestro della suspence non ha mai trascurato nessun dettaglio, figuriamoci nel vestiario. Le scelte di stile di Alfred Hitchcock fanno sì che a distanza di mezzo secolo i suoi attori siano ancora fonte d’ispirazione per l’eleganza contemporanea: se ne è accorta l’edizione inglese di Vanity Fair, che ha dedicato loro un divertente focus. Chi potrebbe dimenticare la classe di Grace Kelly ne La finestra sul cortile quando appare ammantata in quell’abito da sogno, firmato dalla costumista di fiducia di Hitchcock Edith Head, che allora si ispirava al nuovo look di Christian Dior?

LE SIGNORE
Allure sensuale ma distanza impossibile: questo la chiave del suo dress code preferito, con le vite strizzate le gonne ampie e soffici o i tubini aderenti all’inverosimile, i copri spalla di velo, le scollature a V o a barchetta, il filo di perle, l’acconciatura impeccabile. Da Ingrid Bergman in Notorius, a Doris Day ne L’uomo che sapeva troppo, passando per Kim Novak ne La donna che visse due volte e Tippi Hedren ne Gli Uccelli gli abiti sono stati la pelle del personaggio, espressione della sua complessa psicologia delle sue manie e del suo fascino magnetico.

MR. CARY GRANT
Gli abiti di Cary Grant in Intrigo Internazionale, allora confezionati da Kilgour, il miglior sarto di Savile Row (strada di Londra con le migliori sartorie del mondo), secondo quanto sostenuto dal biografo dell’attore Richard Torregrossa, furono concepiti in stile classico così da non sembrare mai passati di moda. E a quanto pare l’intento è del tutto riuscito. Del resto se a Cannes o a Saint Tropez si va a passeggio se ne vedono molti di emuli in chinos, giacca sportiva e maglia a collo alto o camicia con foulard al collo. In questa fotogallery ci godiamo il meglio dello stile Hitchcock, direttamente dai fotogrammi dei film.

Federica Polidoro

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community