Compie 80 anni Santa Maria Novella, capolavoro del Novecento architettonico italiano. Firenze celebra la sua stazione ferroviaria con una serie di iniziative

Print pagePDF pageEmail page

La stazione di Santa Maria Novella a Firenze

La stazione di Santa Maria Novella a Firenze

Correva l’anno 1935: esattamente il 30 ottobre di ottanta anni fa veniva inaugurato il nuovo Fabbricato viaggiatori della stazione Firenze Santa Maria Novella, luogo simbolo della modernità nel capoluogo toscano. L’edifico era il risultato del concorso nazionale indetto nel 1932 dal Ministero delle comunicazioni in seguito alle polemiche con le quali era stato accolto il progetto redatto dall’ingegnere Angiolo Mazzoni per il Servizio Lavori della Direzione Generale delle Ferrovie. La commissione giudicatrice – formata, tra gli altri “dai sei Accademici d’Italia, gli architetti Marcello Piacentini, Cesare Bazzani e Armando Brasini, lo scultore Romano Romanelli, Filippo Tommaso Marinetti e Ugo Ojetti” – visionò centocinque proposte per premiare, non senza controversie interne, quella presentata del “Gruppo toscano”, ovvero Giovanni Michelucci, Nello Baroni, Pier Niccolò Berardi, Italo Gamberini, Sarre Guarnieri, Leonardo Lusanna. Iniziò così la vicenda di quella che Michelucci avrebbe definito “non un’opera dell’architettura razionale”, in quanto nata “in massima libertà, da tendenze diverse, con vari contributi che non rispecchiano un unico stile”: una stazione ferroviaria perfettamente riconoscibile grazie alla straordinaria ricchezza delle sue finiture, alla grandiosità dei volumi, all’eleganza dei dettagli, tra cui le scritte in bronzo sulla parete di testa, la sequenza continua dei pannelli fotografici con le vedute delle maggiori città d’Italia o gli orologi.

MOSTRE E SPETTACOLI TEATRALI PER FESTEGGIARE SMN
La ricorrenza non poteva sfuggire all’attenzione della Fondazione Michelucci che con il Comune di Firenze e Grandi Stazioni S.p.A. ha ideato e coordinato una serie di iniziative per valorizzare il ruolo di Firenze SMN, riflettendo sulla sua dimensione sociale, culturale ed urbana. Il primo appuntamento è per il 30 ottobre 2015 con la conferenza “La stazione di Firenze Santa Maria Novella” tenuta da Francesco Dal Co, docente di storia dell’architettura presso lo IUAV-Istituto Universitario di Architettura di Venezia e di Claudia Conforti, docente di storia dell’architettura presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata (ore 17); dalle 16 alle 18 la performance site specific “Talk to You|All!” della compagnia di sperimentazione teatrale Kinkaleri invaderà gli spazi della stazione. Nella ex galleria degli orari del Salone biglietti sarà quindi inaugurata la mostra permanente “La Stazione di Firenze Santa Maria Novella. Da ottant’anni la porta della città” con documenti e immagini d’epoca. Infine, grazie alla collaborazione dell’Archivio Storico del Comune di Firenze, della Biblioteca Nazionale Centrale e di Museo Novecento è stato sviluppato un programma con visite e approfondimenti.

Valentina Silvestrini

Programma completo: http://www.architetturatoscana.it/atwp/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community