Herrath Spazio Espositivo. Apre a Trieste una nuova galleria d’arte contemporanea. Inaugurazione tra informale e surrealismo

Print pagePDF pageEmail page

Claudia Herrath

Claudia Herrath

Dal 1° ottobre, Trieste potrà contare su un nuovo spazio per l’arte contemporanea. Si chiama Herrath Spazio Espositivo ed esordisce con una personale di Claudia HerrathLa pittura dell’inconscio. La mostra presenta una serie di opere su materiale plastico, in cui l’artista indaga – come anticipa lo stesso titolo  – le profondità dell’animo umano. “Il codice espressivo scelto è quello informale con rimandi surrealisti – spiega Franco Rosso – che si materializza nelle opere con una scala cromatica accesa e con un continuum di immagini che sembrano essere concatenate e unite da un significato sottostante,  il che trasforma i dipinti in una sorta di sogni che rivelano nel ripetersi di motivi l’esistenza di una continuità nel flusso delle immagini dell’inconscio, che alla fine si rivelano spirituali. Confermando che il rapporto tra arte e sacro continua a correre sul filo sottile che lega fisica e metafisica, immanente e trascendente, visibile ed invisibile”. La mostra resterà aperta sino al prossimo 29 novembre.

Claudia Herrath. La pittura dell’inconscio
Dal 1° ottobre al 29 novembre 2015
Herrath Spazio Espositivo
Via Torrebianca 41, Trieste

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community