Miami Updates: nuova sede per la Rubell Family Collection. Spazi triplicati nel quartiere emergente di Allapattah

Una collezione che allinea artisti del calibro di Jean-Michel Basquiat, Keith Haring, Jeff Koons, Yayoi Kusama, Cindy Sherman. Quasi 10mila metri quadrati il nuovo museo

Il progetto di Selldorf Architects per il nuovo museo della Rubell Family Collection in Allapattah District, a Miami, Courtesy Rubell Family Collection
Il progetto di Selldorf Architects per il nuovo museo della Rubell Family Collection in Allapattah District, a Miami, Courtesy Rubell Family Collection

Il nuovo museo ci permetterà di allestire contemporaneamente quattro mostre tematiche, in grado di mettere ancor più in evidenza le opere storiche della collezione, oltre alle più recenti acquisizioni”. Così il direttore Juan Valadez contestualizza la grande novità emersa sulla scena di Miami a poche ore dal via alle prime fiere: ovvero l’annuncio della nuova sede nel 2018 per la Rubell Family Collection, uno degli appuntamenti fissi per tutti gli addetti e appassionati di stanza in Florida a inizio dicembre. Una collezione in continua espansione, che allinea artisti del calibro di Jean-Michel Basquiat, Keith Haring, Jeff Koons, Cady Noland, Yayoi Kusama, Cindy Sherman, Kara Walker. E che ora cerca nuovi spazi, con una sede che metterà a disposizione una quarantina di sale espositive, oltre a biblioteca, sala conferenze, spazio eventi, un deposito visibile, uno sculpture garden e un ristorante.

Il progetto di Selldorf Architects per il nuovo museo della Rubell Family Collection in Allapattah District, a Miami, Courtesy Rubell Family Collection
Il progetto di Selldorf Architects per il nuovo museo della Rubell Family Collection in Allapattah District, a Miami, Courtesy Rubell Family Collection

INAUGURAZIONE PER ART BASEL MIAMI BEACH 2018
Il nuovo museo, progettato da Selldorf Architects, si estenderà infatti su quasi 10mila metri quadrati, quasi il triplo dell’attuale location nel distretto di Wynwood, che in questa art week presenta ben tre mostre: High Anxiety: New Acquisitions, New Shamans/Novos Xamãs: Brazilian Artists e Video Art in Latin America: Selections from Brazil. “Quando 23 anni fa arrivammo a Wynwood”, commenta ora Mera Rubell, “era solo un susseguirsi di fabbriche e magazzini. Oggi è diventata un’importante meta culturale popolata da gallerie d’arte e istituzioni, ristoranti e boutique”. Ora l’avventura verso un quartiere emergente come Allapattah, a ovest della stessa Wynwood, nella direzione dell’aeroporto: “abbiamo acquistato la nuova proprietà, completato i progetti, e la costruzione inizierà a breve, con l’obiettivo di aprire in tempo per Art Basel Miami Beach 2018“, assicura Mera. “Non vediamo l’ora di lavorare con i vari soggetti interessati nella zona di Allapattah per farla crescere come meta che si integri perfettamente in questa vivace comunità“, afferma Jason Rubell.

Rubell Family Collection
95 NW 29 St, Miami, Florida
https://rfc.museum

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.