Tornano le Grandi Mostre nei Sassi a Matera. Ecco la XXIX edizione

Tornano le grandi mostre di scultura contemporanea ambientate nel complesso archeologico dei Sassi di Matera. Per la XXIX edizione, un racconto per un popolo di statue, di Piero Guida, allestito nelle Chiese Rupestri

I Sassi di Matera
I Sassi di Matera

La storia delle Grandi Mostre nei Sassi, si lega indissolubilmente al lungo e tortuoso cammino di riscoperta e recupero dello stesso complesso archeologico e – infine – alla rinascita di Matera, come città d’arte, che ha avuto il suo culmine con la nomina a Capitale Europea della Cultura, nel 2019. Per questo, dunque, l’edizione odierna delle Grandi Mostre, realizzata come sempre dal Circolo La Scaletta, la XXIX assume un significato particolare: per la prossimità con il trentennale e per la vittoria della città nella competizione europea.

Piero Guida, Tenerezza - Racconto per un popolo di statue, Matera 2016
Piero Guida, Tenerezza – Racconto per un popolo di statue, Matera 2016

Quest’anno le chiese rupestri della Madonna delle Virtù e di San Nicola dei Greci ospitano la personale di Piero Guida. Quarantuno sculture in cemento e gesso – realizzate tra il 1947 e il 2016 – comporranno un suggestivo racconto per un popolo di statue, curato da Tommaso Strinati.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.