Il Link Art Center lancia un nuovo progetto espositivo. Si chiama Refresh ed è dedicato all’arte italiana recente

Si chiama Refresh ed è un progetto espositivo dedicato ai nuovi linguaggi. Un ciclo di mostre per tracciare un panorama vasto ed eterogeneo dell’arte italiana recente. Si comincia a ottobre allo Spazio Contemporanea di Brescia

Luca Grillo, Glitch portraits, 2016 – in corso. Stampa digitale, 25 x 25 cm ciascuno
Luca Grillo, Glitch portraits, 2016 – in corso. Stampa digitale, 25 x 25 cm ciascuno

Non si ferma l’attività del Link Art Center, associazione bresciana che dal 2011 si occupa di indagare le complesse relazioni tra arte, tecnologia e società attraverso mostre, eventi, corsi e una vastissima attività editoriale. A cinque anni dal progetto espositivo Collect the WWWorld, curato da Domenico Quaranta, che ha portato in giro per il mondo una mostra sul tema dell’appropriazione e del riutilizzo delle immagini nell’era di Internet, arriva ora Refresh, iniziativa dedicata ai nuovi linguaggi con un focus sull’Italia. Un’indagine portata avanti attraverso una serie di mostre che si svolgeranno in varie sedi e con curatori diversi; ad accomunarle sarà la volontà di scandagliare il panorama contemporaneo individuando le opere più “fresche” e innovative tra quelle prodotte tra la fine degli Anni Novanta e oggi.

LA STRATIFICAZIONE DELLE IMMAGINI
Prima tappa di questo ambizioso percorso sarà Refresh01 – #Layers, una mostra curata da Fabio Paris che inaugurerà a Brescia il 22 ottobre presso lo Spazio Contemporanea. Dodici artisti italiani raccolti sotto l’insegna di un hashtag che fa riferimento alla complessità del linguaggio digitale e delle opere che genera: la distinzione tra codice e interfaccia nell’arte generativa e nella glitch art; i tanti livelli di un’immagine sintetica; la stratificazione di tempi diversi negli archivi; la distinzione tra pubblico e privato, materiale e immateriale, visibile e invisibile. L’evento sarà accompagnato da un quaderno in italiano e inglese, con la funzione anche di catalogo, che verrà pubblicato alla fine della mostra.

www.linkartcenter.eu

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.