Arte in Centro. L’estate contemporanea fra Abruzzo e Marche

Tra Abruzzo e Marche, un itinerario di arte contemporanea alla scoperta del territorio. Torna Arte in Centro, manifestazione organizzata dalla Fondazione Malvina Menegaz. Dal confronto Morandi – Agnetti, ai progetti dislocati, al ricco programma di performance

Castelbasso, dove ha sede la Fondazione Menegaz
Castelbasso, dove ha sede la Fondazione Menegaz

Tornano anche quest’estate le iniziative di cultura contemporanea fra Abruzzo e Marche, riunite sotto il cappello sinergico di Arte in Centro, network nato nel 2014.
Abbiamo condiviso idee e progetti per creare un sistema capace di proporre un’offerta culturale in grado di suscitare l’attenzione del pubblico e dei protagonisti del mondo dell’arte. Il nostro obiettivo è stato e resta realizzare un dialogo tra le diverse identità locali e lo scenario culturale contemporaneo, nazionale e internazionale”, ci racconta Osvaldo Menegaz, presidente della Fondazione Malvina Menegaz per le Arti e le Culture. Proprio da quest’ultima può allora partire un ideale percorso: dal 17 luglio all’11 settembre, nella sede di Palazzo De Sanctis a Castelbasso, un coraggioso Andrea Bruciati mette infatti a confronto – in una chiava deleuziana di “differenza e ripetizione” – l’opera di Giorgio Morandi e quella di Vincenzo Agnetti.

Palazzo Clemente Castelbasso ph Gabriele D'Angelantonio
Palazzo Clemente Castelbasso ph Gabriele D’Angelantonio

UN ITINERARIO ALLA SCOPERTA DEL TERRITORIO
A Palazzo Clemente, invece, Laura Cherubini ha impaginato una rassegna composta da opere provenienti dalla medesima fondazione. Si passa poi in diverse sedi a Pescara e nei borghi di Città Sant’Angelo e Penne, dove, grazie all’attività della Fondazione Aria – Fondazione Industriale Adriatica, si dispiega Why pattern?, a cura di Simone Ciglia, Francesca Lilli, LUX e Barbara Nardacchione.
Un progetto “dedicato ad artisti che hanno individuato nella dimensione sonora il versante privilegiato della loro ricerca”, commenta Elena Petruzzi, presidente della fondazione. A chiudere il cerchio – senza contare gli eventi performativi effimeri che avranno luogo nel corso di questi mesi – la serie di incontri e conversazioni con personalità del mondo dell’arte e della cultura proposti ad Ascoli dall’Associazione Arte Contemporanea Picena, realtà che “si occupa di diffondere la cultura delle arti visive, promuovendo e condividendo progetti sul territorio, a partire dai suoi quasi 2.000 iscritti”, come spiega Andrea Valentini.

arteincentro.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.