Christo fa anche beneficenza. Multipli in asta a Bergamo per sostenere un ospedale africano

Un’operazione benefica vede coinvolto l’artista bulgaro. 300 multipli saranno venduti a partire da una base di 1000 euro, lo scopo? finanziare e sostenere un ospedale in Africa

Il dvd
Il dvd "impacchettato" di Christo

Una charity per finanziare le attività di un ospedale in Africa: proprio in concomitanza con i giorni di apertura e con il grande successo di The Floating Piers – nella serata del 22 giugno, a partire dalle 19.00 – la GAMeC di Bergamo ospiterà l’evento di beneficenza durante il quale sarà presentato il cofanetto realizzato da Christo, contenente sei documentari sui Musei Vaticani – prodotti dal Centro Televisivo Vaticano e da Officina della Comunicazione – presentati da Alberto Angela. 

Christo nella Cappella Sistina
Christo nella Cappella Sistina

Christo’s Box. Between Art And Mercy. A gift for Bangui è il titolo del progetto, presentato lo scorso 11 maggio presso i Musei Vaticani: l’intervento di Christo consiste, appunto, nell’aver impacchettato uno dei cofanetti velando, in parte, la copertina, un dettaglio tratto dall’affresco della Scuola d’Atene, capolavoro di Raffaello. Quanto s’intravede – gli occhi di un giovane, identificato come un cugino del Papa Giulio II –   risulta enfatizzato, reso quasi astratto, dall’operazione concettuale dell’artista. Durante la serata il pubblico della Galleria potrà acquistare o prenotare un cofanetto “multiplo”: realizzato a partire da quello di Christo – che è stato donato alla Segreteria Vaticana – in 300 repliche d’autore, numerato e firmato, sarà messo in vendita con un contributo base di 1.000 euro che andrà a finanziare l’ospedale pediatrico di Bangui, in Africa. Presenzieranno all’asta il Direttore della GAMeC, Giacinto Di Pietrantonio, la Responsabile del museo e Direttore M. Cristina Rodeschini, il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori e Bianca Arrivabene, Vicepresidente Italia di Christie’s.

-Ginevra Bria

www.gamec.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.