Lieto fine per i Bacon rubati a Madrid. Ma i furti d’arte sono in aumento

Sette arresti per i Bacon rubati a Madrid nel 2015. Ma aumentano i furti d’arte, anche in Italia.

Francis Bacon, in occasione della sua mostra alla galleria Claude Barnard

Con la crisi potrebbero aumentare i furti d’opera d’arte? Il “bene rifugio” è un buon commercio anche per chi vive di effrazioni, illegalità ed espedienti?  Potrebbe essere. Ma, per fortuna, non tutte le truffe riescono davvero. La storia che raccontiamo oggi ha origini in Spagna, risalendo a luglio 2015, dove, come molti ricorderanno, una casa signorile di Madrid è stata al centro di uno dei più grandi furti d’arte mai avvenuti nella storia del Paese. Oggetto, cinque tele di Francis Bacon (e altri oggetti) del valore complessivo di quasi 25 milioni di euro. La rapina, che è stata resa nota all’opinione pubblica solo a metà marzo 2016, è avvenuta nella abitazione privata di un cittadino madrileno, vecchio amico di Francis Bacon, che aveva ereditato i quadri proprio dal pittore. Ma anche le storie più spinose possono avere un lieto fine e sembrerebbe che la polizia spagnola abbia individuato i colpevoli, che erano riusciti a disattivare il sistema d’allarme introducendosi nell’appartamento, eseguendo sette arresti nella capitale.

I FURTI D’ARTE ANCHE IN ITALIA
Le identità dei sospettati sono ancora sconosciute e le opere non sono state ancora recuperate, anche se potrebbero essere ancora in circolazione, poiché molto difficili da vendere.
Un fenomeno, quello dei furti d’arte, da cui l’Italia, naturalmente, non è esclusa e che l’Osservatorio Assiv ha stimato in 600 “colpi” l’anno. Le ultime rilevazioni, risalenti al 2015, parlano di oltre 1,5 milioni di furti in generale, circa 250.000 dei quali sono a danno di case private, soprattutto in estate.
I furti di opere d’arte denunciati dai proprietari, o di materiali archeologici (e si pensi a quanti restano nel silenzio!) sono invece circa 600, il 40% provenienti da collezioni private, il 44% da chiese periferiche, con una percentuale tra il 13,5 e il 12,8 % tra Lazio e Lombardia, un 9 % in Campania e in Toscana e un 7,8% in Emilia Romagna. La provincia più derubata è Roma con un 10,6 % di opere e reperti alienati.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.