10 anni di performance a Casa Testori. Con You and Myself Andrea Bianconi occupa le stanze della dimora di Novate Milanese con il suo corpo-segno

Lanciati nel 2009 in occasione della prima edizione della rassegna Giorni Felici, Andrea Bianconi e Matteo Negri hanno conosciuto in questi anni una consacrazione da parte della critica e del mercato a livello internazionale, e ora tornano a Casa Testori con due progetti espositivi, nell’ambito del nuovo ciclo A Doppio Senso. Il primo è curato […]


Lanciati nel 2009 in occasione della prima edizione della rassegna Giorni Felici, Andrea Bianconi e Matteo Negri hanno conosciuto in questi anni una consacrazione da parte della critica e del mercato a livello internazionale, e ora tornano a Casa Testori con due progetti espositivi, nell’ambito del nuovo ciclo A Doppio Senso. Il primo è curato da Luigi Meneghelli, il secondo, invece, da Daniele Capra. In particolare Bianconi, con You and Myself, si propone di occupare gran parte delle stanze della dimora testoriana di Novate Milanese con il suo bagaglio di performance lungo dieci anni, in cui l’artista impiega il corpo come linguaggio espressivo e matrice di segno.

IL CORPO COME SEGNO
Una traccia che non cerca l’esibizione spettacolare, la rivelazione provocatoria, bensì la propria identità. È come se non avesse niente da dire, ma solo una serie di eventi da suggerire, da far intuire. Nelle sue performance lo spettatore è invitato a cercare anche ciò che non c’è (che non si vede, che non si sente), a intuire l’alternativa possibile, l’altra faccia del mondo, a stanare il soggetto che si nasconde nell’altro (o nell’altrove). È il myself del titolo che si confonde con you. La mostra ripercorre l’intero iter performativo di Bianconi, documentandola attraverso grandi proiezioni filmate che permetteranno ai visitatori di vivere in modo molto coinvolgente le sue azioni, spesso legate a situazioni ludiche o al potente simbolo della maschera. In Trap for the Minds (del 2012), per esempio, l’artista ne indossa una e la toglie ossessivamente, fino ad arrivare all’ultimo travestimento, che non è altro che la riproduzione della sua stessa faccia. E molte sono le immagini delle “trappole” di cui Bianconi dissemina i luoghi delle sue performance: scatole, specchi, gabbie, maschere che spesso vengono indossate dai protagonisti, senza che si capisca mai fino in fondo se questo avvenga per rinchiudersi, isolarsi o per vivere l’esperienza della dispersione, dello sconfinamento, delle associazioni imprevedibili.

A Doppio Segno – Andrea Bianconi / Matteo Negri
Andrea Bianconi – You and Myself Performance 2006-2016
a cura di Luigi Meneghelli
Matteo Negri – Splendida villa con giardino, viste incantevoli
a cura di Daniele Capra, realizzata in collaborazione con ABC-ARTE, Genova
Casa Testori (largo A. Testori 13)
Novate Milanese Milano
dal 22 maggio al 24 luglio
Opening: sabato 21 maggio 2016 ore 18
www.casatestori.it

The Miracle, 2006, video (in vision 0:55 sec), (full video 01 min 15 sec) from Andrea Bianconi on Vimeo.

Forever and Ever from Andrea Bianconi on Vimeo.

A Charmed Life from Andrea Bianconi on Vimeo.

The Chinese Umbrella Hat Project (Part I) 2010, Performance, Shanghai, China, min 5.46 from Andrea Bianconi on Vimeo.

Fighting Nature, 2011, video, 02 min 25 sec from Andrea Bianconi on Vimeo.

Trap for the mind from Andrea Bianconi on Vimeo.

Romance Performance from Andrea Bianconi on Vimeo.

Andrea Bianconi, Traffic Light, 2008, Houston, Texas, min 1.30 from Andrea Bianconi on Vimeo.

Time is Timing, performance, 2015 from Andrea Bianconi on Vimeo.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.