Immagini e video in anteprima della mostra di Sigmar Polke a Palazzo Grassi. A Venezia 90 opere per la prima retrospettiva in Italia dell’artista tedesco

Nuovo ciclo di mostre a Venezia da domenica 17 aprile: mentre gli spazi di Punta della Dogana ospitano Accrochage, di cui vi abbiamo già mostrato qualche immagine, Palazzo Grassi – a dieci anni dalla riapertura – viene occupato da circa novanta opere di Sigmar Polke (Oels 1941 – Colonia 2010), maestro tedesco – che a […]


Nuovo ciclo di mostre a Venezia da domenica 17 aprile: mentre gli spazi di Punta della Dogana ospitano Accrochage, di cui vi abbiamo già mostrato qualche immagine, Palazzo Grassi – a dieci anni dalla riapertura – viene occupato da circa novanta opere di Sigmar Polke (Oels 1941 – Colonia 2010), maestro tedesco – che a sua volta celebra i trenta anni dalla partecipazione alla Biennale di Venezia del 1986 – ampiamente presente nella collezione di François Pinault.

I tre piani presentano così un percorso intenso in cui, senza un ordine cronologico o tematico definito, viene messa in luce la potenza sperimentale dell’artista, che si coglie appena entrati nel patio centrale con il ciclo monumentale “Axial Age”, già presentato a Punta della Dogana. Sala dopo sala, emerge la maestria nella sovrapposizione tra livelli diversi: figurazione, astrazione, pittura, fotografia, video, politica, satira, alchimia si intersecano in ogni opera, come ci hanno raccontato i curatori Elena Geuna e Guy Tosatto nell’anteprima di cui vi mostriamo alcune immagini.

Marta Cereda

Dal 17 aprile al 6 novembre 2016
Sigmar Polke
a cura di Elena Geuna e Guy Tosatto
Palazzo Grassi
San Samuele, 3231Venezia
www.palazzograssi.it

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marta Cereda
Marta Cereda (Busto Arsizio, 1986) è critica d’arte e curatrice. Dopo aver approfondito la gestione reticolare internazionale di musei regionali tra Stati Uniti e Francia, ha collaborato con musei, case d’asta e associazioni culturali milanesi. Dal 2011 scrive per Artribune.