Una call per artisti che amano il vetro. Ege, concorso internazionale con base a Venezia e Murano, offre una mostra itinerante europea. Fra tradizione e visioni contemporanee

Un concorso internazionale per giovani artisti, uno fra i moltissimi che germogliano in Italia, ma con una connotazione molto speciale. Ege – European Glass Experience si rivolge ad artisti di età compresa fra i 18 e i 40 anni che siano soliti o che desiderino cimentarsi con l’uso del vetro. Promosso dal Consorzio Promovetro Murano, in collaborazione […]

Mona Hatoum

Un concorso internazionale per giovani artisti, uno fra i moltissimi che germogliano in Italia, ma con una connotazione molto speciale. Ege – European Glass Experience si rivolge ad artisti di età compresa fra i 18 e i 40 anni che siano soliti o che desiderino cimentarsi con l’uso del vetro. Promosso dal Consorzio Promovetro Murano, in collaborazione con il Museo del Vetro di Murano – Fondazione Musei Civici di Venezia ed il Comune di Venezia, il progetto nasce dalla gloriosa tradizione artigiana fiorita in terra veneziana, che vede nell’isola di Murano il suo epicentro.  Una maniera per avvicinare una produzione vetraria di eccellenza, storicamente connotata, alle forme e i linguaggi del contemporaneo. Sulla scia, dunque, di eventi come “Le Stanze del Vetro”, promosso dalla Fondazione Cini, o di “Glasstress”, dal 2009 importante kermesse collaterale alla Biennale di Arti Visive, questo concorso procede nel tentativo di valorizzare il passato – tecniche, cultura, sapere, sensibilità creativa – tramandandolo alle nuove generazioni e coniugandolo al presente.
Per partecipare basta inviare, fino al 10 gennaio 2014, un’opera o un progetto, realizzati negli ultimi due anni, a partire da qualsiasi tecnica e lavorazione del vetro. A vagliare le partecipazioni sarà una giuria internazionale, coordinata da Cornelia Lauf, che sceglierà le migliori 40 opere, più 80 progetti, raccolti poi in una mostra itinerante. Prima tappa in Finlandia, a marzo 2014, al Museo del vetro di Riihimaki , poi da agosto si vola in Spagna, al Museo internazionale del vetro di Segovia, e infine un ultimo step in Italia, a marzo 2015, al Museo del Vetro di Murano. Un’ulteriore occasione è riservata ai migliori 20 progetti, che i maestri vetrai di Murano realizzeranno, appositamente per la mostra conclusiva sull’isola.
L’iniziativa è finanziata dal Programma Europeo “Cultura 2007-2013”, un esempio di impiego efficace, strutturato e qualitativamente elevato delle risorse comunitarie. Che non è cosa così frequente, in Italia.

 – Helga Marsala

Iscriviti a Incanti. Il settimanale di Artribune sul mercato dell'arte

 
 

http://egeglass.eu/call-for-artists/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d’arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Roma (dove è stata anche responsabile dell’ufficio comunicazione). Collaboratrice da vent’anni anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo, fino al 2010, come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la testata culturale Artribune, dove ancora oggi lavora come editorialista, collaborando col team di direzione e operando come curatrice e project manager nel nuovo comparto aziendale Artribune Produzioni. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica, politica, costume, comunicazione, attualità e linguaggi creativi contemporanei. Presso Riso Museo d’Arte contemporanea della Sicilia è stata curatrice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti, prevalentemente presso spazi pubblici italiani, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. È stata membro di commissioni e giurie per premi/residenze d’ambito nazionale, riservati ad artisti. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell’Assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.