La Gioconda? Era di Urbino. No, nessuna rivoluzione: per due studiose il paesaggio alle spalle di Monna Lisa è quello del Montefeltro. E domani lo raccontano…

Spunto per una domenica diversa: a Urbino, a cercare la Gioconda. No, nessuna caccia stile Battaglia di Anghiari, stavolta: la caccia si limita al paesaggio raffigurato alle spalle del capolavoro di Leonardo. Già, perché ci sono due “cacciatrici di paesaggi” – Rosetta Borchia, pittrice-fotografa di paesaggi, e Olivia Nesci, geomorfologa dell’Università di Urbino – che […]

Gioconda di Leonardo
Gioconda di Leonardo

Spunto per una domenica diversa: a Urbino, a cercare la Gioconda. No, nessuna caccia stile Battaglia di Anghiari, stavolta: la caccia si limita al paesaggio raffigurato alle spalle del capolavoro di Leonardo. Già, perché ci sono due “cacciatrici di paesaggi” – Rosetta Borchia, pittrice-fotografa di paesaggi, e Olivia Nesci, geomorfologa dell’Università di Urbino – che ci hanno scritto un libro, titolo Codice P. atlante illustrato del reale paesaggio della Gioconda, edito da Electa.
E domani riuniscono un po’ di gente per presentare le loro “scoperte”: “mentre gran parte degli storici dell’arte riteneva che si trattasse di vedute immaginarie, le loro ricerche dedicate prima a Piero della Francesca e poi a Leonardo da Vinci, dimostrano di poter collocare geograficamente i paesaggi dipinti dai maestri”. Appuntamento domenica 10 febbraio, alle 17, alla Tenuta Ss. Giacomo e Filippo.

www.urbinoresort.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.