Parte una partnership tra Artribune e l’Università di Torino. Il celebre LabOnt diretto da Maurizio Ferraris cura una nuova rubrica di estetica, in forma di dialogo: debutto con Paola Pivi…

Come rendere accessibili a tutto l’universo mondo complesse riflessioni sulle corde dell’ontologia, e dell’estetica? Presentandole in forma di dialogo. E coinvolgendo filosofi, critici, artisti, curatori, storici e teorici in uno strutturato progetto di indagine filosofica sull’arte. Dopo la collaborazione con l’Osservatorio Mostre e Musei della Scuola Normale di Pisa, su Artribune parte una nuova prestigiosa […]

Paola Pivi

Come rendere accessibili a tutto l’universo mondo complesse riflessioni sulle corde dell’ontologia, e dell’estetica? Presentandole in forma di dialogo. E coinvolgendo filosofi, critici, artisti, curatori, storici e teorici in uno strutturato progetto di indagine filosofica sull’arte. Dopo la collaborazione con l’Osservatorio Mostre e Musei della Scuola Normale di Pisa, su Artribune parte una nuova prestigiosa sinergia: questa volta con il celebre LabOnt, il Laboratorio di Ontologia dell’Università di Torino diretto da Maurizio Ferraris.
Il risultato è una nuova rubrica a scadenza quindicinale, Dialoghi di Estetica, curata da Davide Dal Sasso e Vincenzo Santarcangelo, che è il naturale proseguimento di un progetto che il Labont sviluppa già dal 2007 da un progetto di Tiziana Andina. Debutto con la conversazione tra Davide Dal Sasso e Paola Pivi,  ma sono già in cantiere dialoghi che coinvolgeranno Marzia Migliora, Giovanni Matteucci, Tiziana Andina, Angela Vettese, Ugo Nespolo, Stefano Velotti e molti altri.

www.labont.it